Bilancio 2016, le novità normative spiegate in un seminario tecnico

L’iniziativa di Confindustria Basilicata in collaborazione
con i professionisti della Bdo e i Commercialisti

 

POTENZA, 21 febbraio 2017 – Una foltissima platea ha preso parte, questo pomeriggio, al seminario tecnico che Confindustria Basilicata – in collaborazione con i professionisti della Bdo, l’Unione giovani dottori commercialisti di  Potenza e l’Ordine dei dottori commercialisti di Potenza e Lagonegro – ha voluto dedicare alle novità normative in tema di redazione di bilanci.

Dal primo gennaio 2016, infatti – come ha spiegato il presidente dei Giovani commercialisti, Piernicola Pisani – è entrato in vigore il decreto legislativo 139 del 2015, che a sua volta ha recepito le normative comunitarie in materia. A dicembre scorso, il l’Organismo italiano di Contabilità ha quindi emanato una versione aggiornata dei principi contabili.

Le novità introdotte sono tante, e con esse anche le richieste di approfondimento a cui i tecnici della Bdo hanno fornito puntuali risposte: dall’introduzione della valutazione al fair value degli strumenti derivati e al costo ammortizzato, ai cambiamenti nei criteri di valutazione in tema di ammortamento dell’avviamento e dei costi di sviluppo ed il trattamento contabile delle poste in valuta. Il seminario ha anche trattato il processo di transizione ai nuovi Oic per i bilanci 2016.

Il presidente di Confindustria Basilicata, Pasquale Lorusso, ha sottolineato come siano ancora tante le difficoltà che incontrano le aziende, alla prese con la nuova materia, soprattutto nel calcolo delle imposte dovute al Fisco sulla base del bilancio 2016, anche a causa di un’ambiguità del quadro normativo di riferimento. “Ed è per questo – ha detto Lorusso, in apertura dei lavori – che abbiamo voluto dedicare un incontro di approfondimento sul tema per offrire un supporto concreto alle aziende”.

“Rimane comunque indispensabile – ha continuato il presidente nel suo intervento – completare il processo di riforma del sistema contabile, con un intervento normativo che disciplini gli impatti fiscali derivanti dalle nuove regole contabili”. Una proposta normativa condivisa da Confindustria è contenuta nel decreto Milleproroghe, che proprio in queste ore si avvia all’approvazione definitiva, “con il quale, ci auguriamo, vengano superate le difficoltà riscontrate dalle aziende”.

L’iniziativa che ha riscontrato un’ottima partecipazione, verrà ripetuta a l’8 marzo a Matera, presso l’hotel San Domenico, a partire dalle ore 9.00.




Commenta per primo

Rispondi