I vertici della Banca Popolare Pugliese nella sede di Confapi Matera

La Banca disposta a erogare credito alle pmi locali

 

L’apertura da qualche mese di uno sportello nella città dei Sassi consolida la presenza della Banca Popolare Pugliese in provincia di Matera, dove è presente con altri sportelli e dove intende rafforzare la sua azione di sostegno ai programmi di sviluppo delle imprese locali.

Questo il tema di un incontro che si è tenuto venerdì scorso presso la sede di Confapi Matera cui hanno partecipato il direttore commerciale BPP Luigi Arigliano, il responsabile del Distretto Levante Francesco Delvino e la responsabile della sede di Matera Giuditta Porreca.

I presidenti dell’Associazione e della Sezione Edili, Massimo De Salvo e Claudio Nuzzaci, insieme a una nutrita rappresentanza di imprenditori, hanno ascoltato i progetti della Banca Popolare Pugliese che si è dichiarata disponibile a cogliere i primi, timidi segnali di ripresa per sostenere i programmi di investimenti delle piccole e medie imprese locali, attraverso una politica creditizia che sia mirata alle effettive esigenze delle pmi e in cui la banca funga da consulente, operando con tutte quelle misure di sostegno e valorizzando anche le forme di garanzia governative ed europee, che proprio verso le pmi hanno intensificato la concreta azione.

I rappresentanti di Confapi Matera hanno chiesto una maggiore propensione ad analizzare il progetto dell’azienda richiedente il credito, senza indulgere con la richiesta di eccessive garanzie. Gli imprenditori, inoltre, hanno evidenziato che l’obbligatorietà del finanziamento bancario nei bandi regionali per la nascita e il consolidamento delle nuove attività, non sia condizionata dalla richiesta di garanzie che non si giustificano in presenza di un contributo a fondo perduto della Regione che arriva fino al 60%.

Nei prossimi giorni tra la Banca Popolare Pugliese e Confapi Matera sarà sottoscritta una convenzione per l’accesso al credito degli imprenditori, in cui saranno definiti tassi di interesse, condizioni, commissioni e tempi di istruttoria vantaggiosi per gli associati.
Matera, 9 febbraio 2017

Commenta per primo

Rispondi