CASTELLUCCIO: INTESA CITTA’ POLICORO-MATERA PER “ANNO CHE VERRA’” 2017 A POLICORO

Il pieno sostegno della Città di Matera alla candidatura di Policoro  a diventare la location del prossimo “L’Anno che verrà” della Rai, attraverso il sindaco Raffaello De Ruggieri  che oggi a Policoro ha incontrato il sindaco Rocco Leone, è il migliore incoraggiamento ad accrescere l’iniziativa, come ho proposto nei giorni scorsi, per il Capodanno 2017 della seguitissima trasmissione Rai a Policoro. E’ quanto sostiene il vice presidente del Consiglio Regionale Paolo Castelluccio (Fi) che ha partecipato in Municipio a Policoro all’incontro dei sindaci Leone e De Ruggieri. Quello del sindaco di Matera – continua – è stato un gesto importante di passaggio della “staffetta” dal Capodanno 2015 e al tempo stesso un ennesimo riconoscimento del ruolo che può svolgere Policoro, insieme a tutto il Metapontino, in vista dell’appuntamento del 2019, ribadendo che Policoro e il Metapontino sono il “mare di Matera”. Del resto la cooperazione istituzionale tra le due Città, consolidata negli anni, è un esempio di importante e significativa sinergia di intenti che rappresenta l’esempio da seguire ed estendere sul territorio. Al sindaco Leone – continua Castelluccio – il riconoscimento di aver creduto nella mia idea che è bene chiarirlo non ha nulla di contrapposizione con altre città della provincia di Potenza ma risponde alla strategia di accrescere i benefici della Capitale Europea della Cultura 2019 sull’intero territorio prima provinciale e poi regionale. E’ dunque una proposta che non è certamente in antitesi con quanto sostenuto oggi dal Presidente Pittella, in riferimento all’accordo Regione-Rai, quando afferma che “il territorio regionale sarà tenuto tutto in considerazione”. Non a caso i sindaci di Policoro e Matera hanno colto questa occasione per rinnovare l’impegno per riportare a Policoro le Tavole di Heraclea, dando ulteriore sostegno alla tenace iniziativa parlamentare dell’on. Cosimo Latronico e di rafforzare la fruizione dei beni archeologici del Metapontino a partire dalla nuova offerta del Museo la Siritide. Dunque – precisa il vice presidente del CR – rifuggiamo da visioni campanilistiche per affermare il principio che nel Metapontino ci sono tutte le condizioni migliori, oltre che di ricettività alberghiera e servizi, a differenza delle difficoltà registrate a Potenza.  Su tutti pochi numeri: 20mila posti letti di cui il 40% a Policoro, 6.200 camere di strutture ricettive, servizi ampiamente pronti ad accogliere migliaia e migliaia di presenze, numerose location disponibili tra cui la piazza del Mare, il Lido, il centro della città. Per Policoro e il Metapontino – conclude Castelluccio – l’obiettivo da raggiungere è anche quello di allungare la stagione turistica e dimostrare che intorno ad uno o più eventi si possono attrarre visitatori anche in inverno per sviluppare economia ed occupazione.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*