Confindustria Basilicata recluta giovani Archimede

Arriva negli istituti scolastici lucani il progetto Eureka per gli studenti di III e IV elementare.

Piccoli Archimede al lavoro, nelle aule di alcune scuole elementari lucane. I giovanissimi studenti delle classi III, IV degli istituti comprensivi Enrico Fermi di Matera, Ferrara Marottoli di Melfi e Lorenzo Milani di Potenza sono i destinatari del nuovo progetto promosso da Confindustria Basilicata, “Eureka! Funziona”. L’iniziativa, realizzata in collaborazione con Federmeccanica e con il patrocinio del Miur, si ispira direttamente a un analogo progetto avviato in Finlandia. Ai bambini, ai quali è stato assegnato un kit, si chiede di progettare un giocattolo meccanico, da realizzare in team, che sarà successivamente valutato in base alle caratteristiche di mobilità e creatività.
“La finalità è quella di invogliare l’inventiva e la fantasia degli studenti più giovani – ha commentato la vicepresidente di Confindustria Basilicata con delega alla Cultura della Formazione, Margherita Perretti – stimolandoli alla realizzazione, attraverso l’uso della manualità, di un oggetto da loro progettato e di educarli al lavoro di squadra e alla collaborazione”. “Siamo sempre più convinti – ha spiegato il direttore generale di Confindustria Basilicata, Giuseppe Carriero – che gli investimenti formativi vadano portati all’interno delle scuole, anche quelle primarie, perché è qui che iniziano le fasi più significative dell’apprendimento. Nel caso specifico, la realizzazione di un giocattolo può allenare alla cultura tecnica e scientifica”. “Federmeccanica crede molto nei progetti che vedono protagonisti i giovani studenti, fin dalla più tenera età”, hanno aggiunto il presidente e il vicepresidente della Sezione Industrie Meccaniche Elettriche ed Elettroniche di Confindustria Basilicata, Antonio Braia e Stefania D’Adamo. Il progetto avrà il suo culmine a maggio 2017, quando verranno presentati tutti i migliori giocattoli realizzai dai giovani Archimede coinvolti a livello nazionale.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*