Operatori dei Sassi si incontrano a Matera

Si è tenuto ieri pomeriggio un animato incontro fra gli operatori commerciali e turistici del Centro Storico e Sassi e gli assessori Enzo Acito e Antonella Prete del Comune di Matera, durante il quale si è discusso di arredo urbano allestito lungo alcune strade dei Sassi e del Centro Storico in occasione delle festività natalizie, ma anche di raccolta differenziata porta a porta, di aumento della tari anno 2016 e dell’Ordinanza sull’emissione dei fumi in atmosfera da parte delle attività.
L’assessore Acito si è complimentato per l’iniziativa spontanea messa in atto da alcuni commercianti a proposito delle festività natalizie, augurandosi che dal prossimo anno si possa ripetere l’esperienza dei bandi per avere un maggiore coinvolgimento delle strade.
Non sono mancati degli appunti sull’operato dell’Amministrazione Comunale a proposito della programmazione degli eventi e dei servizi riguardanti il Centro Storico e Sassi, fra cui la raccolta differenziata, che non sarebbe svolta puntualmente dal Comune, nonostante un sempre maggiore aggravio di costi applicati alle attività.
Inoltre, i commercianti hanno espresso agli amministratori presenti la sensazione di un atteggiamento osteggiativo dell’amministrazione nei confronti degli esercizi commerciali e turistici, che sembrerebbe voler portare ad uno stop di nuove aperture ed a non facilitare la vita per chi già esercita; a tal proposito sono stati tirati in ballo gli aumenti vertiginosi di Tari e Cosap, e soprattutto, l’esistenza di una burocrazia che non facilita affatto i passaggi fra richieste, istruttoria e rilascio di permessi.
Gli assessori hanno preso atto delle osservazioni mosse e garantito alcuni interventi atti a far chiarezza su situazioni quali la raccolta porta a porta, l’emissione dei fumi in atmosfera con la convocazione di due conferenze di servizi a riguardo e soprattutto hanno concesso la piena disponibilità, in futuro, all’ascolto e al confronto su tutto quanto è di interesse collettivo e legato all’accoglienza del turista.

Matera, 21 dicembre 2016

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*