NATALE NEL METAPONTINO: CASTELLUCCIO, OBIETTIVO SUPERARE 8.300 ARRI-PRESENZE 2015

“I cartelloni particolarmente ricchi di eventi per le festività natalizie e di fine anno in quasi tutti i Comuni del Metapontino all’insegna della tradizione, delle luminarie, della gastronomia e dello spettacolo testimoniano il grande impegno, in primo luogo degli operatori turistici, tra i quali l’Associazione Leucippo di Metaponto, dei Comuni per attrarre turisti e visitatori anche d’inverno. Sono certo che sarà possibile “sfondare” il muro dei circa 8.300 tra arrivi e presenze (3mila arrivi e 5.300 presenze) registrato a dicembre 2015 dall’Apt nell’intero comprensorio del Metapontino”. E’ quanto sostiene  il vice presidente del Consiglio Regionale Paolo Castelluccio (Fi) sottolineando che “il cartellone proposto da Leucippo a Metaponto è particolarmente innovativo e racchiude quasi tutti i “prodotti” dell’offerta turistica del Metapontino valorizzando tradizione, cultura, l’agricoltura, l’artigianato e il territorio. Significative sono le “incursioni di gusto” pensate da Leucippo che si basano sulla tipicità delle produzioni agro-alimentari del Metapontino e del resto della regione. Se a tutto ciò si aggiungono le nuove sale espositive aperte al Museo Nazionale Siritide di Policoro si amplia e si qualifica ulteriormente la possibilità di trascorrere giorni di vacanza lungo la costa ionico-metapontina come opportunità per continuare dopo Matera a scoprire il resto della provincia sempre per il target di turista culturale.  E poiché abbiamo sempre pensato al Metapontimo come al “mare di Matera”, nella speranza della clemenza delle condizioni meteo – aggiunge – per Natale-Capodanno 2016 dovrebbe essere finalmente possibile tenere aperti gli stabilimenti balneari quali luoghi di intrattenimento degli ospiti sino a ripetere le esperienze consolidate lungo la costa romagnola e toscana del “mare di inverno” che ha un duplice scopo di destagionalizzazione e di promozione per l’estate prossima. Siamo di fronte ad una bella prova di sinergia tra associazioni, operatori, Comuni ai quali Regione e Apt devono far sentire in maniera più efficace il proprio sostegno soprattutto finanziario. Quello dell’allungamento della stagione turistica sino ad arrivare al turismo tutto l’anno – dice Castelluccio – è un obiettivo non proibitivo ma che necessita di programmazione e di azioni sinergiche con forti ricadute in termini di occupazione, sviluppo, economia locale e regionale”.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*