Lucania travel Chef

Si chiama “Lucania travel Chef” il nuovo format turistico ideato dal tour operator A Sud travel di Giovanni D’Angelo. A meno di cinque mesi dalla partecipazione alla BMT di Napoli, il progetto ha già totalizzato seicento presenze in Basilicata. I luoghi visitati dai gruppi di turisti, dal target culturale eterogeneo, si distribuiscono su tutto il territorio lucano, da Castelmezzano a Matera, passando per Aliano tanto cara a Carlo Levi. Lo scopo del format non è solo quello di mettere in luce le bellezze culturali dal punto di vista archeologico o naturalistico della regione ma, in particolare modo, di valorizzare e rendere fruibile la cultura immateriale anche attraverso percorsi enogastronomici in collaborazione con la nota associazione di chef lucani “Lucania food experience”. I visitatori, dopo i canonici tour nei musei archeologici piuttosto che in luoghi suggestivi quale la Rabatana di Tursi, guidati da chef d’eccellenza, hanno realizzato, con le proprie mani, i piatti che caratterizzano la cucina lucana. Sono molte le associazioni culturali che, provenienti da regioni differenti, si affezionano alla nostra Basilicata tanto da ritornarci più di una volta. Attraverso la cucina ” la cultura lucana viene fatta propria da quest’ultimi ed esportata fuori regione ” è ciò che ha raccontato in un video – intervista il Presidente di un’associazione culturale proveniente da Roma. Il format si è concretizzato senza aiuti economici derivanti da fondi pubblici, tale azione dimostra come la Basilicata piace, non solo, ha dimostrato come la professionalità paga a prescindere da chi la sostiene.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*