UN NATALE DI MUSICA, PACE E SOLIDARIETÀ DA BETLEMME A MATERA CON PAOLO OLMI

Giovanissimi musicisti di tutto il mondo faranno tappa anche al Quirinale e nelle zone terremotate

Un grande ponte musicale  colleghera’ le città della Romagna, le zone terremotate, il Quirinale, la Terra Santa e la Citta’ di Matera.

Il composito e impegnativo progetto, che ha ottenuto il Patrocinio dell’UNESCO, è stato reso noto da Silvana Lugaresi, Amministratore della Cooperativa Emilia Romagna Concerti, da Paolo Petrocelli, Presidente dell’Organizzazione EMMA for Peace, e dall’Ambasciatore Umberto Vattani, Presidente dell’Associazione Italia Giappone.

La Cooperativa ravennate ERConcerti  da qualche anno costituisce nel mese di  dicembre la Young Musicians European Orchestra,  formata da giovanissimi musicisti provenienti dall’Europa e dal mondo, che si esibiscono  in varie città Italiane e ripetono poi i concerti a Gerusalemme (parte occidentale) e a Betlemme sotto la guida del Maestro Paolo Olmi.

In occasione dei concerti in Emilia Romagna viene anche attivata, insieme alle Associazioni del Volontariato e alle Prefetture, una raccolta di cibo, oggetti per lo studio  e giocattoli che sono poi consegnati dalla Caritas prima del Natale.

In queste manifestazioni vengono coinvolti anche i  rifugiati e i richiedenti asilo, nella convinzione che attraverso la Cultura e l’Arte si possa ottenere una maggiore integrazione sociale degli stranieri che arrivano nel nostro Paese.

Nel 2015 questo progetto ha toccato anche la Citta’ di Matera dove nel dicembre 2015  si e’ svolto un Concerto  diretto dal maestro Olmi che ancora e’ rimasto nella memoria  dei presenti e che e’ stato ricordato a lungo.

Quest’anno l’iniziativa si è molto sviluppata grazie alla collaborazione con EMMA For Peace, un’organizzazion no-profit  attiva con iniziative culturali soprattutto in  medio Oriente, e con la Fondazione Italia Giappone, che celebra i 150 anni delle relazioni diplomatiche con il Paese del Sol Levante.

Sia il Governo di Israele sia l’Autorità Nazionale Palestinese hanno invitato direttamente il Maestro Olmi e i suoi giovani musicisti a eseguire i Concerti di Natale in Terra Santa; il progetto ha ricevuto il sostegno  del Mibact, della Regione Emilia Romagna,della Regione Basilicata, del Comune di Ravenna,del Comune di Matera,  dell’Ambasciata d’Italia a Tel Aviv, dell’Istituto Italiano di Cultura di Tel Aviv, del Consolato d’Italia a Gerusalemme, di ENI  e di  altri sponsor  e mecenati  interessati alla promozione della Musica nel mondo.

Alcuni mesi fa il Sindaco di Betlemme Vera Ghattas aveva anche scritto al Sindaco di Matera invitandolo in Terra Santa per  prennunciare questo progetto e per coinvolgere anche la futura Capitale Europea della Cultura in queste iniziative di livello mondiale che la Young Musicians European Orchestra sta portando avanti.

Il progetto partirà dalla Romagna, a Cervia, e proseguirà poi sotto la guida del Maestro Paolo Olmi a partire dal Concerto di Natale del 9 dicembre, che avrà luogo a Forlì nell’Abbazia di San Mercuriale.

Il 10 dicembre l’Orchestra farà tappa a Rieti per un concerto-incontro con i bambini delle zone terremotate e l’11 dicembre, alle ore 11.50, avrà luogo l’attesissimo Concerto al Quirinale, trasmesso in diretta da Radio 3 e Euroradio.

Dopo i Concerti di Gerusalemme del 12 dicembre e di Betlemme del 13 dicembre l’Orchestra concludera’ la tournèe a Matera il 15 dicembre alle ore 21 nell’Auditorium Gervasio in una serata che sara’ a ingresso gratuito.

L’Orchestra proverà dalle 9 alle 13 dello stesso giorno all’Auditorium  e il maestro Olmi sarà disponibile ad incontrare  la stampa in quell’arco di tempo.

Il Maestro Olmi è entusiasta dei suoi musicisti, che hanno un’età compresa tra i 17 al 30 anni: «ogni nuova edizione la partecipazione di questi ragazzi si allarga a tutto il mondo; sono in aumento gli italiani e sono sempre più giovani, segno che le nuove generazioni si applicano con entusiasmo e generosità allo studio della Musica».

Il programma comprende un caposaldo della scrittura musicale di tutti i tempi:Le Stagioni di Antonio Vivaldi , che vedranno succedersi come solisti  quattro musicisti dell’Orchestra:Adriana Cristea, Matteo Valerio, Niccolo’ Valerio e Giuseppe Mengoli.

Il Concerto iniziera’ con un altro pezzo di grande virtuosismo strumentale: il Gran duo Concertante per violino, contrabbasso e orchestra con Solisti Adriana Cristea e Giacomo Banella.

 

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*