V edizione del Premio “Don Mimì Mecca”

Si terrà domani sera, 7 dicembre, alle ore 19:00, presso il Chiostro del Palazzo di Città di Avigliano, la V edizione del Premio “Don Mimì Mecca”, indetto dall’Azione Cattolica parrocchiale con l’obiettivo di dare un riconoscimento a coloro che si sono impegnati nell’ambito dell’educazione e del volontariato, con spirito di servizio, devozione e amore, in memoria del fondatore dell’AC aviglianese, il parroco Don Mimì Mecca.
A ricevere il premio, quest’anno, sarà S. Ecc. Mons. Agostino Superbo, arcivescovo emerito, scelto per l’attenzione riservata ai giovani, soprattutto di Azione Cattolica, seguendoli in tutti i momenti forti del cammino e invogliandoli alla missionarietà e al laicato maturo.
L’iniziativa è anche l’occasione per riflettere su un tema tanto discusso e attuale, qual è l’educazione, per cui, dopo i saluti delle autorità, Mons. Superbo terrà una relazione sul tema della passione educativa, che ha contraddistinto il suo magistero.
“È con apprensione, commozione e spirito di servizio che mi approccio a questo momento. – afferma la neo eletta presidente dell’AC di Avigliano, Alessandra Colombo – Oggi inizia per il consiglio parrocchiale e per me, chiamata a presiederlo, un cammino importante, che prende le mosse sotto i migliori auspici, con la consegna del premio “Don Mimì Mecca”. Il premio vuole valorizzare e riconoscere l’impegno e il servizio nella nostra AC diocesana, trovando, quest’anno, in Mons. Superbo un vero testimone e maestro: egli ha, infatti, saputo farci “vedere”, con la sua testimonianza e la sua guida costante, la bellezza dell’essere AC. È per noi, dunque, motivo di orgoglio e di profonda gioia avviare questo triennio con la benedizione e l’esempio di Mons. Superbo, sotto la protezione di Maria, Vergine del Carmine.”
Il premio viene consegnato, non a caso, alla vigilia della Festa dell’Adesione, celebrata, tanto a livello locale quanto a livello nazionale, nella data dell’8 dicembre, giorno dell’Immacolata Concezione: una data significativa in cui si ricorda il Sì più importante per la storia della nostra salvezza, una data che ci chiede di interrogarci sulla nostra appartenenza alla Chiesa e sul nostro servizio ad essa attraverso l’Azione Cattolica.

L’Azione Cattolica di Avigliano

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*