Lavoratori dell’ospedale di Villa d’Agri salgono sul tetto

Da luglio senza stipendio

Asp e Regione Basilicata si impegnano a garantire le spettanze

Nonostante le proteste e tutti gli impegni presi, i 26 lavoratori addetti alla pulizia e sanificazione all’ospedale di Villa d’Agri del Consorzio Thesis dal mese di luglio sono ancora senza stipendio.

La situazione è divenuta ormai insostenibile, tanto che i lavoratori e le lavoratrici addetti al servizio di pulizie dell’ospedale di Villa D’Agri oggi sono saliti sul tetto dell’ospedale minacciando di non scendere fino a quando la situazione non si sarebbe risolta.

“I lavoratori – dichiara Pasquale Paolino, segretario generale Filcams Cgil Potenza –  nonostante la difficile situazione, hanno sempre portato avanti il servizio con dignità e rispetto verso le utenze trattandosi di un servizio di prima necessità in una struttura sanitaria. A nulla, a oggi, sono serviti i vari incontri con il direttore sanitario dell’Asp, gli scioperi e le proteste pacifiche dei lavoratori, che chiedono semplicemente che venga rispettato un proprio diritto”.

Sulla vicenda sono intervenuti la direzione generale della Regione Basilicata e l’Asp che, a seguito di un incontro, si sono impegnati a liquidare ai lavoratori le spettanze dovute sulla base dei tabulati forniti dall’azienda. I lavoratori sono pertanto scesi dal tetto, pronti a ulteriori azioni di forza qualora il problema dovesse ripresentarsi.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*