Concerto di Capodanno, a Matera il progetto “Dire Straits Legacy”

La musica dei Dire Straits, i brani storici della band, la loro forza musicale animeranno Matera il 31 dicembre grazie al progetto “DSL – Dire Straits Legacy” presentato oggi al Comune dagli assessori al Turismo e agli eventi, Enzo Acito e Massimiliano Amenta.

dqwE’ stato lo stesso Phil Palmer, musicista storico del gruppo, a descrivere lo spirito che animerà  l’esibizione straordinaria, in vista del tour mondiale che la formazione comincerà nel 2017.

“Matera era il luogo più adatto – ha detto in conferenza stampa, aggiungendo – Riproporremo i brani storici del gruppo con l’entusiasmo che ci unisce da sempre e con la passione per quell’esperienza che non ci ha mai abbandonato”.

Il concerto si aprirà con la musica di Numa Palmer e il progetto “Noi siamo l’amore” (comunicato in allegato) e sarà preceduto, con molta probabilità, da video promozionali della città e del territorio proiettati su maxi schermi installati in vari punti del centro storico. “Stiamo organizzando questa parte del programma che consentirà di dare spazio a produzioni locali e a immagini poco conosciute – ha spiegato l’assessore al Turismo, Enzo Acito.

La serata proseguirà con i DSL – Dire Straits Legacy a cominciare dalle 23 e proseguirà anche dopo la mezzanotte  (formazione in scheda allegata).

“Matera potrà avere un evento unico, irripetibile – ha detto l’assessore Amenta aprendocas l’incontro con la stampa – grazie ad una band che coinvolgerà tutte le generazioni. I Dire Straits segnarono gli anni ’80 con la loro musica ma oggi il fermento che sta provocando l’arrivo in città de DSL – Dire Straits Legacy, dimostra che il loro messaggio è ancora molto forte. La serata  rientra nel calendario di eventi molto fitto che l’amministrazione comunale ha promosso a Natale. Per la prima volta, anche grazie all’avviso pubblico che abbiamo promosso, ci sarà spazio per molte associazioni cittadine e per i loro progetti. E il 31 dicembre grazie a “DSL – Dire Straits Legacy”,  toccherà al rock internazionale, perché siamo convinti che il respiro così ampio dimostri l’obiettivo che vogliamo raggiungere”.

L’assessore al Turismo, Enzo Acito ha aggiunto: “Generazioni diverse confermano di poter lavorare insieme per un unico fine: offrire uno spettacolo unico. Matera ha una forte vocazione internazionale nella quale si è inserito anche il progetto Unicef che si svolgerà in occasione  del concerto dei DSL – Dire Straits Legacy. Siamo entusiasti di questo regalo per la città, lontano da ogni polemica.

Spero, in questo senso, che l’incontro con l’Unicef apra un percorso di solidarietà al quale Matera è molto interessata”.

Vincenzo Frigulti, promotore dell’iniziativa, si è soffermato sul progetto: “Questo progetto per Matera è un’opportunità che, attraverso più eventi, consentirà di internazionalizzare il territorio in vista del 2019. La città ha tutti i numeri per esportare la propria immagine anche per la particolarità dei Sassi.

DSL – Dire Straits Legacy è il momento più importante della notte di San Silvestro, ma va sottolineato che il progetto legato all’Unicef  rappresenta un ulteriore tassello dell’intera serata grazie a Numa, l’artista che si esibirà in questa occasione, in apertura del concerto”.

E’ stato Riccardo Locatelli, della “We4show” poi, a illustrare i particolari della serata: “Ho incontrato tre anni fa Phil Palmer e ho cominciato ad occuparmi di questo progetto unico al mondo che riunisce ex membri dei Dire Straits che portano la loro musica in tutto il mondo, divertendosi e vivendo un’atmosfera unica. Suonare nella vostra città,  per i musicisti, sarà  un’onore. Il concerto avrà la forza del rock che questo gruppo rappresenta e che ha portato circa 35 mila persone al concerto che abbiamo tenuto per la chiusura del 97mo Giro d’Italia”.

Matera, 5 dicembre  2016

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*