SPI CGIL: Fondo nazionale per la non autosufficienza

Allegretti, segretario generale Spi Cgil Basilicata:

“Un passo in avanti. Adesso si monitorino le politiche regionali”

“Un passo in avanti sul tema della non autosufficienza ma resta la necessità di allargare ulteriormente le risorse destinate e al contempo rafforzare il monitoraggio delle politiche regionali”.

E’ quanto dichiara il segretario generale Spi Cgil Basilicata Nicola Allegretti a margine dell’incontro che si è tenuto al Ministero del Lavoro con Cgil e Spi Cgil.

In particolare l’organizzazione sindacale valuta positivamente la decisione del Ministro Poletti di stanziare altri 50 milioni di euro oltre ai 450 già previsti dalla legge di bilancio e di impegnarsi a trovarne altri 50, portando così la dotazione complessiva delle risorse a disposizione a 550 milioni di euro per l’anno 2017. Dotazione considerata comunque non ancora sufficiente e che si richiede venga resa interamente strutturale. L’obiettivo, infatti, è di arrivare a 100 milioni di incremento per il 2017, che porterebbero all’incremento complessivo di 150 milioni rispetto alla dotazione precedente del fondo.

Significativa è inoltre la decisione di istituire il tavolo permanente di confronto costituito dagli altri ministeri competenti, Inps, Anci e Regioni per arrivare così alla stesura del piano nazionale delle politiche per la non autosufficienza, come da tempo auspicato dai sindacati.

Nella prossima riunione del tavolo, prevista per il 6 dicembre, l’organizzazione sindacale verificherà il rispetto degli impegni assunti dal Ministro e chiederà che si lavori anche in futuro per un incremento progressivo delle risorse da destinare alla non autosufficienza.

A livello regionale si riconvochi il tavolo sulla non autosufficienza per fare il punto su cosa è avvenuto a  seguito della riapertura bandi relativi all’assegno di cura e per continuare la discussione sui criteri che dovranno stare alla base delle politiche future per la non autosufficienza.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*