Sostenere Percorsi contro la violenza ed il femminicidio

Azioni Positive per le donne e per il recupero degli uomini maltrattanti

Proseguono sul Territorio i Learning Meeting, promossi dall’ANDE e dagli Stati Generali delle Donne della Basilicata, progettati e coordinati da Maria Anna Fanelli, sul tema

Sostenere Percorsi contro la violenza ed il femminicidio. 

Azioni Positive per le donne e per il recupero degli uomini maltrattanti

Infatti venerdì 2 dicembre 2016 e venerdì 9 dicembre 2016 a Matera si terranno altri due Incontri il primo, cioè il 2 dicembre, si svolgerà presso il Liceo Pedagogico “Tommaso Stigliani”, dalle ore 9,00 alle ore 13,00; il secondo, venerdì 9 dicembre, avrà luogo presso il Liceo Scientifico “Dante Alighieri”, sempre dalle 9,00 alle 13,00.

L’Iniziativa nel suo complesso è destinata alle studentesse ed agli studenti delle Scuole Secondarie Superiori e nel contempo è aperta ai docenti, alle famiglie e a quelle Realtà che vorranno partecipare (Amministratori, Associazioni e Clubs femminili e non …).

I Learning Meeting partiranno con riflessioni e valutazioni intorno alla violenza di genere ed al femminicidio, voce ideata da Barbara Spinelli sulla scorta degli studi della criminologa Diana Russel e dell’antropologa messicana Marcela Lagarde ed inserita dal marzo scorso nella Treccani, proseguiranno con lezioni inerenti i temi e i percorsi della giustizia nonché altri vari aspetti inerenti “lingua italiana e sessismo” per andare,poi, ad approfondire con attente analisi la  cultura della non violenza e la necessità di orientare all’identità di genere ed all’educazione sentimentale contro la violenza in rete anche attraverso attività di prevenzione e formazione.

Prevenzione e formazione che vanno costruite insegnando a ragazzi e ragazze un’altra educazione civica, educandoli a conoscere, comprendere ed affrontare le proprie emozioni attraverso l’educazione sentimentale.

Educazione sentimentale che è qualcosa di più complesso della educazione sessuale perché l’obiettivo è quello di smontare la visione inflessibile dei ruoli sessuali che finisce con lo sfociare in forme di bullismo di chi non rientra in questo schema.

Tornando più specificatamente ai Learning Meeting di Matera del 2 ed del 9 dicembre e agli altri presentati nel Programma allegato, l’Ande sottolinea che essi metteranno in evidenza l’importanza fondamentale della formazione dei docenti e naturalmente delle giovani generazioni anche sulla legislazione sulla violenza di genere e sulla Convenzione d’Istanbul, nonché la necessità di percorsi formativi con moduli giuridici, psicologici e pratici che non potranno non fare riferimento alle norme e agli interventi speciali per chi subisce violenza e a piattaforme operative quali il “Codice rosa” e le realtà dei “Pronto Soccorso”, nonché alle fondamentali sinergie tra le Prefetture, le Forze dell’Ordine, le Aziende Ospedaliere, le Associazioni di volontariato, le/gli Assistenti Sociali […]

A proposito della necessità di formazione specifica l’Ande coglie l’occasione per richiedere all’ Università degli Studi della Basilicata indirizzi specifici di studio per le Politiche e la Cultura di Genere da innestare nei vari Dipartimenti dell’Ateneo lucano, al fine di far radicare partendo dalla più rilevante Istituzione Formativa lucana la cultura delle pari opportunità in tutti i settori della vita della Regione.

Inoltre con le Iniziative programmate verranno presentate alle giovani ed ai giovani le strutture di accoglienza per le donne vittime di tratta e di violenza, di cyberbullismo, nonché start up innovative che dimostrano che la tecnologia e l’approccio social se a volte creano violenza in tanti casi la scongiurano.

Ampio spazio, inoltre, nel corso dei Lavori, condotti nelle Scuole Secondarie Superiori, prevalentemente di Secondo Grado del Territorio, sarà destinato ad evidenziare la necessità di approfondire e prendere consapevolezza certo non solo della condizione e delle necessarie misure di tutela delle donne che subiscono violenza, ma anche della necessità e dell’urgenza di dare tanto spazio ed attenzione al “recupero degli uomini maltrattanti”, così che questi ultimi siano maggiormente responsabilizzati ed aiutati a modificare stereotipi e credenze che alimentano violenza ed accettazione della stessa.

Sarà, dunque, evidenziato che il cambiamento nei ruoli e nelle culture non è una minaccia per gli uomini maltrattanti ma un’opportunità di vita più libera e più completa anche per loro.

L’ANDE rivolge un sentito ringraziamento ai Dirigenti Scolastici e  alle Scuole che ospiteranno le numerose Iniziative ed a quante Istituzioni competenti per l’Ordine pubblico, per i Servizi sanitari, nonché gli Ordini Professionali, il Sistema Giudiziario e gli Operatori del Privato-Sociale e quante/i altre/i Esperte/i porteranno il loro contributo ai lavori che si sono svolti e si svolgeranno nelle seguenti date e nelle sedi sotto indicate:

  • Potenza, 24 Novembre 2016, ore 8,30/11,00 Aula Magna Istituto d’Istruzione Superiore “Francesco Saverio Nitti”;
  • Potenza, 24 Novembre 2016, ore 11,15/13,00 Aula Magna Istituto Professionale per l’Industria e l’Artigianato “G.Giorgi”;
  • Potenza, 30 novembre 2016, ore 9,00/13,00 Aula Magna Liceo Scientifico “Pier Paolo Pasolini”;

 

  • Matera, 2 dicembre 2016, ore 9,00/13,00 (programma in via di definizione) Aula Magna Liceo Pedagogico “Tommaso Stigliani”;
  • Matera, 9 dicembre 2016, ore 9,00/13,00 (programma in via di definizione) Aula Magna Liceo Scientifico “Dante Alighieri”;

 

  • Rionero,  19 dicembre 2016, ore 9,00/13,00 Campus dell’ Istituto d’Istruzione Superiore “Giustino Fortunato”;
  • Rionero,  20 dicembre 2016, ore 9,00/13,00 Campus dell’ Istituto d’Istruzione Superiore “Giustino Fortunato”;
  • Barile, Ripacandida e Ginestra , 9 gennaio 2017, ore 16,00/19,00 Sede Scuole Medie di Barile, Ripacandida e Ginestra;
  • Venosa, gennaio 2017;
  • Lagonegro, marzo 2017;
  • Genzano, marzo 2017;
  • Muro Lucano, marzo 2017;
  • Moliterno, data da stabilire;
  • Marsico Nuovo, data da stabilire.

Potenza, 01 dicembre 2016

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*