AGTI: appuntamento con la formazione in Fruili Venezia Giulia Al via il VI corso per guide di grotte turistiche

Continua l’impegno dell’Associazione Grotte Turistiche Italiane (AGTI) nella direzione della formazione professionale degli operatori turistici. Ha preso il via oggi pomeriggio, 30 novembre 2016, presso la Grotta Gigante in provincia di Trieste, il VI corso per guide di grotte turistiche.

L’incontro formativo, in programma fino a venerdì 2 dicembre, ha l’obiettivo di approfondire varie tematiche legate al mondo ipogeo ed alla sua fruizione, alla comunicazione dello stesso in maniera scientifica ed appassionante oltre alle varie peculiarità della gestione ed organizzazione di una grotta turistica.

dDopo un percorso formativo iniziato 3 anni fa, – ha dichiarato il presidente AGTI Francescantonio D’Orilia, che ha aperto i lavori –  con il sesto corso si arriva in Friuli Venezia Giulia, e dalla teoria si passerà a più attività pratiche visitando i siti ipogei del Carso Europeo”.

Questa edizione del corso, infatti, vedrà un approfondimento sul campo con la visita di alcune delle grotte più importanti del Carso, tra cui la Grotta Gigante, la Grotta Baredine (Istria), la Grotta di San Canziano (Skocjanske Jame), le Risorgive del Timavo e le grotte Torri di Slivia, andando ad approfondire anche la vista del principale abitante delle cavità: il pipistrello.

Le giornate formative si svolgeranno anche presso le Grotte Torri di Slivia se sono organizzate dall’AGTI in collaborazione con la SSI (Società Speleologia Italiana). Il parterre di formatori sarà composto da Vittorio Verole Bozzello, presidente onorario AGTI, Paolo Guglia e Marco Restaino della Società Adriatica di Speleologia-Trieste, Giampietro Marchesi, già presidente Società Speleologica Italiana, Jo de Waele dell’Università di Bologna, Fabio Forti, carsologo e già Presidente Commissione Grotte “E. Boegan”, Massimo Max Goldoni della Società Speleologica Italiana, Francesco Grazioli dell’USB-GSB Bologna (Unione Speleologica Bolognese – Gruppo Speleologico Bolognese).

Sono all’incirca 50 i partecipanti alla tre giorni di formazione, provenienti da grotte associate e non di tutta Italia, tra cui:

Grotte di Pertosa-Auletta, Campania;
Grotte di Castelcivita, Campania;
Grotte di Frasassi, Marche;
Grotte del Vento, Toscana;
Grotte Torri di Slivia, Friuli Venezia Giulia;
Grotte di Toirano, Liguria;
Grotte di Onferno, Emilia Romagna;
Grotte di Re Tiberio, Emilia Romagna;
Antro del Corchia, Toscana;
Grotta San Giovanni d’antro, Friuli Venezia Giulia;
Canyon rio sass, Trentino;
Grotta Tanella, Veneto;
Grotta Val de’ Varri, Lazio.

Per info:

e-mail: info@grotteturistiche.it

web:  www.grotteturistiche.it    fb: https://www.facebook.com/grotteturistiche/

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*