30 mln di euro per completare la fibra ottica in Basilicata

Digital society, gli impegni del sottosegretario Giacomelli nel convegno di Confindustria Basilicata

POTENZA, 30 novembre 2016 – Un investimento di 30 milioni di euro per completare, entro il 2018, il piano di infrastrutturazione digitale della Basilicata. Un piano che si aggiunge al precedente  progetto della Regione, da 33,2 mln di euro, realizzato da Telecom, che ha portato la copertura con fibra ottica in 64 comuni lucani.

asd E’ quanto  annunciato dal sottosegretario del Mise, con delega a Poste e Telecomunicazioni, Antonello Giacomelli nel corso del convegno “Dalla banda ultralarga alla digita society” che si è svolto questo pomeriggio presso la sede di Confindustria Basilicata. L’esponente di Governo ha anche raccolto e rilanciato l’invito rivolto dal direttore generale del dipartimento Attività produttive della Regione, Giandomenico Marchese, a realizzare in Basilicata – con il coinvolgimento dell’Associazione degli industriali lucani e dell’Università –  una sorta di laboratorio sperimentale in tema di digital economy.

Un convegno voluto da Confindustria Basilicata, a qualche settimana di distanza dall’evento su Industria digitale con il ministro Calenda, per fare ancora una volta – come ha spiegato dal presidente degli industriali lucani, Pasquale Lorusso – un punto sui  temi della digitalizzazione, questa volta con un focus specifico sulle infrastrutture telematiche.

“La trasformazione digitale – ha dichiarato il presidente Lorusso – rappresenta un fattore imprescindibile di sviluppo economico e globalizzazione. Soprattutto una regione come la Basilicata, penalizzata dal punto di vista delle infrastrutture materiali, deve trovare nella diffusione delle infrastrutture immateriali lo strumento privilegiato per il superamento degli squilibri territoriali.

Completata la prima di implementazione dell’Agenda digitale europea, i nostri sdasforzi devono andare ora nella direzione di estendere la trasformazione digitale del Paese alle relazioni tra imprese e Pa e tra imprese e imprese, per rilanciare la competitività del tessuto economico. Con l’obiettivo di una maggiore efficienza nei processi amministrativi, più flessibilità sui processi commerciali, meno costi e più qualità dei servizi offerti”.

Il convegno ha visto anche la partecipazione del senatore, Salvatore Margiotta, componente della Commissione lavori pubblici e comunicazioni di Palazzo Madama, del Prorettore dell’Universtà degli studi di Basilicata, Giansalvatore Mecca e del responsabile commerciale sales private e public Tim Basilicata – Puglia – Campania, Antonio Palumbo.

Dagli interventi dei relatori è emersa anche la necessità di investire sulla formazione del capitale umano per sfruttare al meglio, anche in termini occupazionali, le opportunità che possono aprirsi sul territorio dalla trasformazione digitale del Paese e in particolare della Regione.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*