Il patrimonio turistico-culturale quale opportunità di sviluppo imprenditoriale

Workshop Cultura Crea
Lunedì 28, ore 15, Confindustria Basiliata – via Di Giura, Potenza
POTENZA – Si terrà nella sede di Confindustria Basilicata una delle due ultime tappe del roadshow di “Cultura Crea”, il nuovo programma di incentivi per il settore culturale e turistico rivolto alle imprese e ai soggetti no profit nelle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.
Il  workshop “Il patrimonio turistico – culturale quale opportunità di sviluppo imprenditoriale” si terrà il 28 novembre a partire dalle 15.00 nella sede dell’Associazione degli industriali lucani (Via Di Giura – Centro direzionale – Potenza) e vedrà la presenza di Pasquale Lorusso, Presidente Confindustria Basilicata, Dora di Francesco, Autorità di Gestione Programma Operativo Nazionale (PON) “Cultura e Sviluppo” FESR 2014-2020 e Vittorio Fresa di Invitalia, il soggetto gestore del programma di incentivi
Nel corso dei lavori sono previsti anche incontri One to One di approfondimento sulle tre misure di incentivo previste dall’iniziativa “Cultura Crea”.
Per partecipare agli incontri è necessario prenotarsi inviando la richiesta entro le ore 12 del 28 novembre 2016 a: eventiculturacrea@invitalia.it specificando l’incentivo d’interesse (start-up, consolidamento imprese già esistenti, no-profit).
Cultura Crea è promosso dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo (Mibact) per sostenere la filiera culturale e creativa delle regioni interessate e consolidare i settori produttivi collegati, rafforzando la competitività delle micro, piccole e medie imprese (Asse Prioritario II – PON FESR 2014-2020 “Cultura e Sviluppo”).
Il programma prevede tre linee di intervento per:
– supportare la nascita di nuove imprese nei settori “core” delle cosiddette industrie culturali, promuovendo processi di innovazione produttiva, di sviluppo tecnologico e di creatività
– consolidare e sostenere l’attività dei soggetti economici esistenti nella filiera culturale, turistica, creativa, dello spettacolo e dei prodotti tradizionali e tipici, promuovendo la realizzazione di prodotti e servizi finalizzati all’arricchimento, diversificazione e qualificazione dell’offerta turistico-culturale degli ambiti territoriali di riferimento degli attrattori
– favorire la nascita e la qualificazione di servizi e attività connesse alla gestione degli attrattori e alla fruizione e valorizzazione culturale, realizzate da soggetti del terzo settore
Le agevolazioni sono finanziate con le risorse del Programma Operativo Nazionale “Cultura e Sviluppo” FESR 2014-2020. Le risorse disponibili ammontano complessivamente a circa 107 milioni di euro.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*