L’affiliate marketing sul web, il telegiornalismo e il corso di comportamento per gli alunni che vogliono fare l’accademia

La legge 107/2015, più nota come “La Buona Scuola”, ha rivoluzionato il sistema scolastico offrendo una serie di nuove opportunità. In che modo? Fornendo alle istituzioni scolastiche un numero di docenti superiore al fabbisogno orario, il cosiddetto organico dell’autonomia, da impiegare in attività di “potenziamento”. Vi è poi, tra le novità, una più accentuata spinta verso l’alternanza scuola-lavoro. Tali compiti e risorse sono percepiti da alcuni come spreco o inutile sovraccarico burocratico, ma possono anche rappresentare concrete opportunità di apprendimento. Dipenderà dalle comunità scolastiche: anche perché, con la 107, c’è una più marcata spinta verso l’autonomia.

Si pone su questa linea l’Istituto Fermi di Policoro, che vuole sfruttare al meglio le risorse con un piano di attività aggiuntive che il Dirigente Scolastico, Giovanna Tarantino, ha reso pubblico nei giorni scorsi. Tante le novità, oltre alle consuete attività progettuali di rito (certificazioni informatiche, linguistiche, di recupero, etc.).

Tra le attività più innovative vi sono, in particolare, quelle relative all’alternanza scuola-lavoro. Una, in particolare, rappresenta un’opportunità più unica che rara: è la collaborazione con la AdSimple srl di Giannicola Montesano, una delle prime e più autorevoli aziende impegnate nell’Affiliate Marketing, uno dei settori più innovativi del web marketing. E’ un’attività di grande originalità, offerta dall’opportunità di avere sul territorio uno dei pionieri di questo nuovo settore di mercato. E’ Montesano, infatti, l’esperto che la casa editrice Hoepli ha chiamato per scrivere il primo manuale sull’argomento “Affiliate Marketing. Tutta la verità sull’advertising che funziona”.

Sfruttando poi le competenze di alcuni docenti, sarà proposto un percorso di telegiornalismo con “Jonica Tv” di Paride Rinaldi. I ragazzi potranno essere formati alle pratiche di scrittura giornalistica, di riprese, montaggio e regia. Insomma, opereranno come una vera e propria redazione.

A queste iniziative si associano le tante nuove idee che arricchiranno l’offerta curriculare tramite il potenziamento. Una è originale nella sua disarmante semplicità: si tratta di una sorta di “salottino linguistico”, un luogo in cui allievi e docenti potranno conversare in lingua con un docente preposto, in forma colloquiale e volutamente informale. Di grande impatto è poi il progetto “Fermi Bello”, che condurrà gli allievi a un vero e proprio protagonismo nella cura e nella trasformazione degli ambienti scolastici. “Gli ambienti di apprendimento – spiega il Dirigente – andranno concepiti come luogo fisico (spazi a disposizione; sistemazione funzionale dell’aula; strumentazioni, sussidi, disposizione delle persone) ma anche come luogo mentale (caratteristiche del compito; azioni richieste; modalità relazionali sollecitate; tipo di valutazione; clima emotivo e cognitivo, etc.)”.

Tra le più interessanti novità, per l’Istituto Nautico, un corso dal titolo “Galateo”, che perseguirà obiettivi di etica e comportamento degli allievi, anche in questo caso con l’obiettivo di venire incontro alle esigenze di molti di loro, che aspirano all’ingresso in accademie militari. L’attività è intesa come insieme di nozioni teoriche di un preciso codice di comportamento che regola aspetti anche minuti della vita quotidiana.

Ci sono poi le attività legate alla cultura dell’antichità, come quella sul culto della tradizione greco-antica e un percorso di etimo greco e latino con particolare riferimento al lessico scientifico. Tra i progetti anche “Heraklea in poesia” (concorso poetico della scuola) e l’avvio dell’Orchestra e del Coro del Liceo, guidati da una non comune risorsa come il Maestro Gaetano Alicata, già Direttore della Scuola Musicale “Francesco Mulè” della città di Noto in Sicilia.

Per l’alternanza – ha detto il Dirigente Scolastico Tarantino – Siamo andati a invertire il consueto processo logistico: in questo caso è l’azienda che incontra gli allievi nel loro ambiente familiare, la scuola, e che permette loro di sperimentare nuove forme lavorative utilizzando il web e lavorando facendo ciò che più piace”.

Il Dirigente Scolastico

Prof.ssa Giovanna Tarantino

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*