TECNOPARCO: LISTA DEI CITTADINI INVITA IL COMUNE A CONVOCARE IL CONSIGLIO COMUNALE

Le vicende legate alla Tecnoparco come il sequestro preventivo nell’ambito dell’inchiesta Trivellopoli, la pubblicazione delle analisi Arpab che evidenziano sforamenti elevati nei valori dei solventi aromatici e la nuova inchiesta sul corretto smaltimento dei reflui liquidi provenienti da uno stabilimento sito in Valbasento, avrebbero meritato una immediata reazione da parte delle istituzioni. Non fosse altro perchè in questi giorni si dovrà decidere il rinnovo dell’AIA a Tecnoparco. A una Regione silente il cui conflitto di interesse determina non pochi dubbi sulla reale volontà di tutelare la salute dei cittadini, fa eco un processo di avvicinamento a una delibera di Consiglio Comunale, a dir poco travagliato. In tal senso invitiamo l’Amministrazione Comunale di Pisticci ad indire immediatamente il Consiglio Comunale aperto promesso da tempo. Siamo convinti che il luogo delle decisioni sia l’Assise Comunale e che il tempo delle consultazioni è stato abbondantemente garantito. Siamo consapevoli che il parere del Comune non è vincolante in merito alle decisioni che prenderà la Regione, ma ha un forte peso politico che può veicolare un messaggio di unità e di compatezza. Al contrario, continuando a ritardare le decisioni, a suscitare dubbi e magari a deliberare a maggioranza, darà certezza che questo è il luogo in cui si potrà continuare a perpetrare ogni possibile razzia.

Lista dei Cittadini

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*