Conclusa positivamente la visita dell’Ambasciatore dell’Azerbaijan presso Confapi Matera

Nel pomeriggio ospite della Cooperativa La Traccia nei Rioni Sassi

Si è conclusa nel pomeriggio di oggi la visita dell’Ambasciatore della Repubblica dell’Azerbaijan, S.E. Mammad Bahaddin Ahmadzada, presso Confapi Matera, con l’impegno a rivedersi nei primi mesi del 2017 con una missione di operatori economici a Baku.

In mattinata l’Ambasciatore, accompagnato dal senatore Vito Petrocelli, ha incontrato nella sede di piazza Mulino una trentina di imprenditori di vari settori economici, interessati ad allacciare rapporti di collaborazione commerciale con il Paese caucasico.

Nel primo pomeriggio la visita alla Cooperativa La Traccia, azienda leader nel settore ICT, nei cui confronti l’Ambasciatore ha mostrato grande interesse per le possibilità di collaborazione con il parco tecnologico di Baku.

Le affinità tra Matera e Baku, entrambe città patrimonio dell’Unesco, e le grandi potenzialità dell’Azerbaijan, Paese di 10 milioni di abitanti, tra i principali produttori di petrolio e gas, hanno indotto l’Associazione a ipotizzare una missione all’estero di operatori locali.

La prima visita istituzionale dell’Ambasciatore azero a Matera ha portato il senatore Petrocelli a organizzare un incontro con “la struttura portante dell’economia locale”, importante riconoscimento per Confapi che rappresenta oltre 600 imprese sul territorio.

Negli ultimi 12 anni l’Azerbaijan ha ridotto la povertà dal 47 al 5% e la disoccupazione dal 50 al 6%, una crescita enorme che ha innescato grandi trasformazioni sociali e aumentato la domanda di prodotti di alta qualità tra cui spicca il made in Italy. L’Azerbaijan, inoltre, ha in programma grandi progetti infrastrutturali, non solo per le enormi riserve energetiche e per la posizione strategica nella regione del Caucaso, ma anche per altri settori come l’agroalimentare, il turismo, il tessile, le costruzioni.

Nei prossimi giorni la sottoscrizione di un protocollo d’intesa potrebbe suggellare una cooperazione internazionale che aiuterebbe la crescita reciproca delle imprese materane e azere.

 

Matera, 18 novembre 2016

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*