AGROALIMENTARE DI QUALITA’ E TUTELA DELL’IDENTITA’ TERRITORIALE

unnamedSabato 19 novembre alle ore 9 presso l’Hotel Palace di Matera si terrà il Convegno dal titolo “Agroalimentare di qualità e tutela dell’identità territoriale”. L’evento, organizzato dal Rotary Club di Matera in collaborazione con l’Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali di Matera evidenzierà la tematica dell’agroalimentare con le prospettive legate alle strategie di sicurezza alimentare e tutela della qualità. A coordinare l’incontro saranno i Presidenti del Rotary Club e dell’Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali Antonio Braia e Carmine Cocca. Seguiranno gli interventi del Governatore Eletto Rotary International Distretto 2120, Gianni Lanzilotti, del mondo delle imprese e delle associazioni di categoria del settore agricolo che risponderanno sulla tutela e valorizzazione che l’agricoltura opera sul paesaggio essendo, la stessa, un importante presidio per il territorio in grado di garantire cibo salubre e di elevata qualità. In programma vi sono, tra gli altri, gli interventi del Direttore della Facoltà di Agraria Severino Romano e del Dirigente scolastico dell’ITAS Gianluigi Maraglino oltre che di rotariani impiegati nel settore che rappresentano, oggi, ottimi esempi di etica nel lavoro e qualità di produzione. Le conclusioni, dopo l’intervento dell’Assessore regionale all’Agricoltura Luca Braia, saranno affidate al Governatore del distretto 2120 Luca Gallo. L’auspicio, dichiara il Presidente dell’Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali, Carmine Cocca, è che con tali forme divulgative si possa raggiungere il consumatore per far comprendere il valore di una etichetta chiara e prendere cognizione del significato di produzione agricola sicura. Conoscere il prodotto significa, afferma il Presidente del Rotary Antonio Braia, guardare al territorio nell’ottica della valorizzazione paesaggistica e di una collocazione che la produzione deve avere in un territorio sostenibile per la sfida europea del 2019.

Matera, 18 novembre 2016

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*