SI POSSONO PREVEDERE I TERREMOTI?

presenza lucana

Relazioni:        Francesco Vespe

                         (Fisico, Astronomo Docente Universitario)

                         Paolo Rutigliano

                         (Geologo e-GEOS)

Introduzione:            Michele Santoro

 

PILLOLE DI TARANTINITA’ – 5 minuti con  Antonio Fornaro

  

Dopo il rapporto dedicato a “La Basilicata antica”, svolto da Maria Gabriella Fornari, continua la serie dei Venerdì Culturali di Presenza Lucana con la cartella Geologia. Le relazioni che il fisico astronomo Francesco Vespe e il geologo Paolo Rutigliano presenteranno hanno, come titolo: “Si possono prevedere i terremoti?”.

Il geologo, e-GEOS, Rutigliano spiegherà il significato dei terremoti e quali sono cause geologico/Geofisiche che li scatenano. Nella seconda parte, invece, l’astronomo Francesco Vespe, di ritorno dopo un Premio internazionale ricevuto a Guadalajara, spiegherà i precursori sismici (soprattutto spaziali) che si potrebbero utilizzare per dare, un giorno, allarmi tempestivi ed efficaci, utili a mitigare i danni sismici in un territorio, come quello italiano, che è sempre in “movimento”. L’Associazione Culturale approfitta di quest’appuntamento scientifico per inviare un messaggio di solidarietà ai fratelli delle regioni dell’Italia centrale, duramente colpite dal terremoto che ha portato via, circa 300 familiari, e distrutto tutte le  case di paesi dall’incomparabile bellezza. (M. Santoro)

INGRESSO LIBERO

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*