“DISTURBI STAGIONALI: PREVENZIONE E CURA CON FITOCOMPLESSI, GEMMODERIVATI, OLIGOELEMENTI”

SPECCHIASOL, CONVEGNO SCIENTIFICO A LECCE

Domenica 20 novembre dalle 9 alle 13 presso il Grand Hotel Tiziano e dei Congressi di Lecce, il prof. Bruno Brigo, medico internista specializzato in medicina interna e fitoterapia, presenta un approfondimento scientifico sulla prevenzione e la cura delle malattie stagionali

Lecce, domenica 20 novembre 2016

Come prevenire e curare i disturbi stagionali con fitocomplessi, gemmoderivati e oligoelementi. Sarà questo il tema del convegno scientifico, dedicato a farmacisti ed erboristi, che si svolgerà domenica 20 novembre, dalle 9 alle 13, presso il Grand Hotel Tiziano e dei Congressi di Lecce, in Viale Porta d’Europa.

Relatore del convegno il prof. Bruno Brigo, medico internista specializzato in medicina interna e fitoterapia, tra i massimi esperti internazionali di oligoterapia.

Promotore e organizzatore dell’incontro il Gruppo Specchiasol, con sede a Bussolengo in provincia di Verona e a Specchia in provincia di Lecce.

Fondata nel 1973 da Giuseppe Maria Ricchiuto, originario di Specchia (Lecce), l’azienda è oggi riconosciuta a livello internazionale come punto di riferimento nel settore del benessere naturale: in oltre quarant’anni di attività ha infatti contribuito in maniera decisiva alla diffusione e all’ affermazione della fitoterapia e della medicina naturale.

Specchiasol è leader nella realizzazione di prodotti fitoterapici e cosmetici, tutti realizzati coniugando il meglio della tradizione erboristica con la ricerca scientifica e la più moderna tecnologia. L’azienda attualmente produce e commercializza circa 800 referenze tra erbe officinali, oli essenziali, oligoelementi, vitamine, soluzioni idroalcoliche da pianta fresca e gemmoderivati, integratori alimentari, cosmetici.

Le materie prime provengono dalle due aziende agricole biologiche di proprietà, localizzate a Specchia – dove hanno sede l’Azienda Agricola Sandemetrio e l’Opificio – e a Ferrara di Monte Baldo, in provincia di Verona.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*