Evento internazionale “ Accessibilità in viaggio “ – Nova Siri/Matera 18-20 novembre

Il Corriere della Sera e la Rete Italia Jonica hanno organizzato un interessante evento internazionale sul
turismo accessibile che si svolgerà a Nova Siri ed a Matera dal 18 al 20 novembre. Saremmo felicissimi di
poter contare sulla sua preziosa partecipazione anche per attivare un confronto su un progetto molto
ambizioso relativo alla ideazione di “ Itinerari turistico-religiosi interculturali ed accessibili “ coordinato da
Don Valerio Pennasso ( Direttore dell’Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici e l’edilizia di culto
della CEI ) e Dino Angelaccio, esperto internazionale di accessibilità universale, progettazione inclusiva e
multisensoriale. Si tratta di un progetto ambizioso e complesso ma anche innovativo ed affascinante e cioè quello di
sperimentare l’accessibilità universale insieme al multiculturalismo ed al dialogo interreligioso per realizzare
un prodotto turistico-culturale capace di raccontare le contaminazioni fra la cultura e la religione cristiana,
islamica ed ebraica attraverso le tracce e la memoria dello sterminato patrimonio culturale materiale ed
immateriale presente praticamente in tutte le realtà territoriali del nostro Paese. Il futuro turista/pellegrino fruitore di questi itinerari potrà così vivere un’esperienza interreligiosa  straordinaria ed attraverso l’accessibilità universale sperimentare nuove modalità di fruizione dei Beni culturali che non saranno solo i monumenti ed i siti archeologici ma rappresenteranno in un territorio tutti quegli elementi aventi valore di civiltà ed in grado di stimolare e soddisfare bisogni, interessi e desideri. Saranno perciò individuati come elementi di interesse turistico-culturale: beni artistici, archeologici, ambientali, paesaggistici, etnoantropologici, enogastronomici, luoghi di fede, fatti e personaggi storico-letterari, siti ed aspetti connessi all’identità locale, produzioni ed eventi anche perduti e da recuperare, attività di svago e tempo libero purchè fortemente connesse al contesto territoriale. Saranno tali risorse del patrimonio locale, che in un’ottica di successiva scoperta e proposta, andranno “ animate “ ed organizzate per
consentirne una fruizione comoda e gradevole per chiunque in “ itinerari “tesi a collegare aree, punti,
percorsi che possano integrare valenze religiose, culturali ed ambientali, incrementando e moltiplicando le
potenzialità turistiche dei nostri territori. Le sottolineamo come il primo itinerario sperimentale attraverserà proprio la Puglia, la Basilicata e la Calabria e vedrà un protagonismo assoluto della Rete Italia Jonica.

Alessandro Cannavò Antonello De Santis
Vice-Direttore Corriere della Sera Presidente Rete Italia Jonica
link al portale dell’evento:
http://www.moreitaly.it/eventi/accessibilitainviaggio/

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*