on. Latronico (Cor) su sviluppo Matera

“La cultura deve essere una occasione per trasformare il tessuto infrastrutturale e produttivo della città di Matera  e della Basilicata. I dati economici e sociali, come quelli che analizza il rapporto Svimez, non possono essere influenzati solo da Fca e dal petrolio, ma devono aprirsi ad un circuito molecolare che si incardini nelle emergenze culturali ed ambientali e nelle sue risorse imprenditoriali”. Lo ha dichiarato l’on. Cosimo Latronico (Cor) in occasione della seduta “aperta” del Consiglio comunale per i 30 anni dalla promulgazione della legge 771 sui Sassi. “Incalzeremo il Governo perché la promessa di Matera capitale europea della cultura sia onorata fino in fondo con risorse finanziarie e strumenti adeguati all’obiettivo. Ho presentato, d’intesa con la collega Maria Antezza, emendamenti alla legge di bilancio per assegnare risorse alla rete ferroviaria Ferrandina – Matera,  per 230 milioni di euro; ed un altro per l’ammodernamento della tratta ferroviaria  Salerno – Potenza – Taranto, che facemmo includere tra le opere strategica del Mezzogiorno nel decreto ‘sblocca Italia’. La direttrice Salerno –  Potenza – Ferrandina – Metaponto -Taranto, rappresenta la spina  dorsale del sistema trasportistico e produttivo della nostra Regione  e serve per rilanciare il suo destino produttivo e la sua vocazione di regione cerniera del Sud”.

Matera 8 novembre  2016

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*