PISTICCI: “Via Cialdini non è mai diventata Via Lapadula”.

Precisazione del Comune di Pisticci


Dopo le reiterate attenzioni della stampa relative al cambio di intestazione di Via Enrico Cialdini a Pisticci centro e l’annullamento della delibera n°16 del 10 febbraio 2016, si rendono necessarie alcune precisazioni. Lo scorso febbraio la precedente Amministrazione deliberò la modifica dell’intestazione di Via Cialdini in via Bruno Ernesto Lapadula, fondando tale scelta su alcuni studi di carattere storico relativi alla figura di Enrico Cialdini, luogotenente del Regno d’Italia con poteri speciali nella lotta al brigantaggio e autore di stragi e massacri contro la popolazione meridionale proprio nel periodo di radicazione del germe mafioso nel Sud Italia. La delibera di Giunta, sebbene adottata a febbraio, non ha tuttavia avuto alcun seguito e, di fatto, via Cialdini non ha mai cambiato nome, per cui se reale fosse stata l’intenzione di cancellare dalla toponomastica cittadina personaggi poco degni di intitolazione, più opportuna sarebbe stata una revisione generale del periodo storico di riferimento (ad esempio anche il generale Bixio, cui pure è intestata una via centrale, si è macchiato di crimini di guerra).
I residenti della centralissima via pisticcese hanno presentato una raccolta firme con l’esplicita richiesta di non modificare la toponomastica stradale, nelle more di una rivalutazione storica dei soggetti a cui risultano intestate vie, piazze e strade, poiché modifiche del genere comportano oneri economici non indifferenti per i cittadini residenti. In via Cialdini, infatti, oltre alle abitazioni, vi sono anche uffici di professionisti del settore medico, legale e urbanistico che dal cambio di intestazione soffrirebbero notevoli pregiudizi per le loro attività lavorative.
La volontà dell’Amministrazione è naturalmente quella di rendere onore al noto concittadino Bruno Ernesto Lapadula mediante intitolazione di luogo più consono e meno foriero di disagi per i cittadini del Comune di Pisticci, in via di individuazione.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*