Grande successo della giornata di apertura del seminario tecnico “ColloquiATe2016”

unnamed-1Ha avuto un grande successo di partecipanti e ha suscitato un ampio interesse tra gli addetti ai lavori la prima giornata di “ColloquiATe 2016”, il seminario tecnico organizzato a Matera presso l’aula magna della facoltà di Architettura dagli Ordini degli Architetti e degli Ingegneri, in collaborazione con il DICEM (Dipartimento delle culture europee e del Mediterraneo) dell’Università degli Studi della Basilicata e con il patrocinio di Confapi Matera.

Il seminario durerà tre giorni, durante i quali, grazie a sponsor privati tra cui spicca la Cogem di Matera, docenti universitari, professionisti ed esperti si confronteranno su nuove tecniche di costruzione, nuovi materiali e soluzioni innovative per il consolidamento e il recupero degli edifici, il risparmio energetico, l’isolamento termico, nuove tecniche di prestazioni energetiche, impermeabilizzazioni e altro.

Il direttore di Confapi Matera Franco Stella, intervenuto per i saluti iniziali insieme all’assessore regionale alle Infrastrutture Nicola Benedetto, si è dichiarato orgoglioso del fatto che questo territorio sia ricco di imprese di primario livello, come per esempio la Cogem, che è onorata di rappresentare, imprese in possesso del know how necessario, che già adottano tecnologie e materiali innovativi, anche se si può e si deve ancora migliorare molto.

Il mercato va sempre di più verso il recupero degli edifici esistenti e verso costruzioni che si basano sul risparmio energetico, anche grazie a nuovi materiali e a nuove tecniche di costruzione. La città di Matera è un laboratorio ideale per sperimentare tecniche e tecnologie per la valorizzazione, il recupero e la riqualificazione dei Sassi, delle chiese rupestri, ecc.

Il direttore di Confapi Matera ha sottolineato che lo scopo e la novità di questo seminario consiste, come si evince dal titolo, nel fare colloquiare i diversi soggetti addetti ai lavori, che spesso vivono un solipsismo infruttuoso e dannoso. Ben venga dunque la collaborazione tra le imprese, l’Università e gli ordini professionali, per il trasferimento di conoscenze e nuove tecnologie e la loro messa in atto.

 

Matera, 13 ottobre 2016

Confapi Matera

Ufficio Stampa

 

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*