GRANDE MARCIA D’AMORE PER LA CULTURA

VALORIZZARE I DIPENDENTI REGIONALI PER VALORIZZARE TUTTI I LUCANI

 

In una nota congiunta il Segretario Aziendale CGIL FP Giovanni Caggiano, il Segretario Aziendale CISL  FP Salvatore Pellettieri e il Segretario Aziendale UIL FP Rocco Giorgio comunicano la loro adesione, con il coinvolgimento diretto dei Dipendenti regionali, alla GRANDE MARCIA D’AMORE PER LA CULTURA che si terrà tra l’Autunno 2016 e l’Estate 2017 a sostegno di Matera-Basilicata 2019, promuovendo la Rete dei 131 Borghi Lucani che unirà simbolicamente tutta la regione.

 

“Siamo sempre più convinti che è necessario investire sulla P. A. – affermano i tre Segretari Aziendali – partendo dal giusto  riconoscimento ai Dipendenti pubblici che, nonostante rappresentino l’Anima degli enti Pubblici, spesso non sono tenuti in debita considerazione. Le condizioni di umiliante subalternità a cui sono sottoposti i dipendenti  non consentono di utilizzarne appieno le potenzialità che, certamente, garantirebbero maggiore efficacia ed efficienza alla Predisposizione, Attuazione e Gestione della Programmazione regionale. Crediamo fermamente che l’unione fa la forza e che solo uniti si vince: con la Grande Marcia potremo far valere  le nostre richieste sulla base di principi  comuni e condivisi.”

 

“Abbiamo inviato a tutti i nostri iscritti – proseguono  Caggiano, Pellettieri e Giorgio–   una comunicazione redatta da Tomangelo Cappelli, organizzatore regionale dell’iniziativa, in cui viene sottolineato l’apporto fondamentale che la P.A. potrà svolgere in questo programma culturale, diretto a tutte le componenti sociali, per favorire il pieno coinvolgimento  dei DIPENDENTI della Regione. Saranno loro i protagonisti  di una campagna  di sensibilizzazione improntata sulla centralità del Bene Comune e sul rispetto delle Persone per risvegliare le coscienze, e favorire un processo di umanizzazione con un modello comportamentale improntato sui grandi valori umani e culturali della Lucanità che potrà essere di riferimento anche per gli altri enti con l’attuazione delle seguenti azioni:

 

  • Riorganizzare gli uffici pubblici con la valorizzazione del PERSONALE, con il riconoscimento di INCENTIVI materiali ed immateriali e con una nuova organizzazione più razionale ed organica imperniata sul Lavoro Intelligente, Smart Working
  • Avviare una concertazione dalla ‘base’ con coinvolgimento dei Dipendenti, che meglio di tutti conoscono i punti forti e le debolezze delle procedure amministrative, le risorse territoriali e le esigenze della popolazione
  • Predisporre una programmazione regionale unitaria sulla base della DGR 1200/2014 che recepisce il Piano del Lavoro presentato da CGIL CISL UIL puntando sulla valorizzazione delle reali vocazioni umane e territoriali per creare nuova occupazione nei settori dei Saperi e dei Sapori, della  Cultura, Arte, Turismo, Creatività e Spettacolo, sfruttando al massimo l’effetto Matera 2019 per l’intera regione, anche in previsione dei notevoli flussi turistici previsti
  • Attivare  processi motivazionali per rinsaldare il legame con il Territorio e la sua Gente e incentivare il ‘Gioco di Squadra
  • Creare le condizioni ideali per lavorare in perfetta armonia con il miglioramento delle prestazioni della pubblica amministrazione e l’ottimizzazione dei risultati per garantire una maggiore e più diffusa Qualità della Vita.”

 

“Ben conoscendo il profondo Amore dei Dipendenti regionali per la loro Terra – concludono i tre Segretari Aziendali –  confidiamo nella loro sensibilità per sostenere, tutti insieme, attraverso la loro valorizzazione anche la valorizzazione di tutti i Lucani con la GRANDE MARCIA D’AMORE PER LA CULTURA, oltre che con la PARTECIPAZIONE, anche con il PASSAPAROLA.”

 

       Segretario Aziendale CGIL FP – Segretario Aziendale CISL  FP – Segretario Aziendale UIL   FP

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*