CineTeatro Andrisani su programmazione Bianconeri Juve Story

Dal 10 al 12 ottobre 2016 il Cinema “Nicola ANDRISANI” di Montescaglioso (MT), nell’ambito della puntuale proposta delle ultime novità nel panorama cinematografico, ha programmato l’atteso docu – film “BIANCONERI JUVENTUS STORY” di Marco e Mauro La Villa, contenente immagini esclusive, video di repertorio e materiali inediti provenienti dagli archivi privati della società e della famiglia Agnelli.

Nel corso dei tre giorni di attività la direzione del Cinema montese, oltre alla proiezione del film, ha offerto al proprio pubblico, unica nel territorio lucano, un importante ospite: ha avuto, infatti, l’onore ed il piacere di accogliere l’ex portiere della Juventus Stefano Tacconi.

In maglia bianconera dal 1983 al 1992, nelle 9 stagioni vissute a Torino ha vinto almeno una volta tutte le competizioni italiane ed internazionali: intervistato dal giornalista Michele Marchitelli, con la consueta grande disponibilità e schiettezza, caratteristiche che hanno sempre contraddistinto l’estremo difensore umbro, ha raccontato e rievocato episodi legati alla sua fortunata esperienza con la società piemontese.

In occasione della sua presenza presso il Cinema montese, Tacconi ha, inoltre, presentato il suo libro, JUNIC, nel quale, grazie a fotografie esclusive, sono racchiusi alcuni tra i momenti e i successi più importanti della sua militanza con la maglia della Juventus.

Notevole spazio, oltre che nel docu-film, è stato riservato anche nella pubblicazione dell’ex nazionale italiano al profondo e solido legame tra la famiglia Agnelli e la Juventus: Tacconi ha raccontato al pubblico presente alcuni aneddoti legati alla sua importante esperienza juventina, ricordando, con commozione, l’avvocato Giovanni; Umberto; Edoardo e Giovanni Alberto Agnelli ed il grandissimo libero della Juventus Gaetano Scirea.

L’attuale portiere della Juventus Legends ha, inoltre, parlato di molti dei suoi compagni di squadra ed allenatori della squadra negli anni della sua esperienza bianconera: Dino Zoff, Antonio Cabrini, Marco Tardelli, Sergio Brio, Beniamino Vignola, Luciano Favero, Michel Platini, Totò Schillaci e tanti altri ancora.

Non poteva mancare, sia nel docu-film che nelle fotografie inserite nel libro di Tacconi, un doveroso e commovente riferimento all’immane tragedia avvenuta il 29 maggio 1985 allo stadio Heysel di Bruxelles, nel quale si doveva disputare la finale di Coppa dei Campioni tra la Juventus e il Liverpool. Molto toccante è stata la diretta testimonianza del sig. Nicola Bitella di Ginosa (TA), presente, quell’infausto giorno, allo stadio belga, dove, negli scontri causati dagli hooligans inglesi, persero la vita 39 tifosi e centinaia di altre persone rimasero ferite in modo più o meno grave.

In data 12 ottobre, ultima giornata di programmazione, nell’ambito della stessa iniziativa era stata inizialmente prevista la presenza, presso lo storico cinema di Montescaglioso, del Direttore Generale della Juventus dal 1994 al 2006 Luciano Moggi, il quale ha dovuto dare forfait a causa di un’indisposizione.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*