Incontro con Giovanni Impastato

Martedì 11 ottobre alle 9, presso l’istituto tecnico statale “Albert Einstein” di Picerno, studenti e docenti incontreranno Giovanni Impastato, fratello di Peppino, il giovane attivista siciliano che, con la sua tenacia e la sua determinazione, mosse un attacco violentissimo alla mafia e alle sue attività. L’eco dell’arma più potente di Peppino, la parola che denuncia, risuona ancora oggi grazie a suo fratello Giovanni e alla madre Felicia, scomparsa alcuni anni fa.

L’incontro è stato organizzato dall’Amministrazione comunale di Picerno, in collaborazione con le scuole del comune, l’Itis Albert Einstein” e l’istituto comprensivo “Giustino Fortunato”, la cooperativa onlus “INSIEME” e la “Casa dei diritti”.

Dopo i saluti istituzionali del sindaco di Picerno,  Giovanni Lettieri, di Carmela Marino, assessore del comune alla pubblica istruzione,  del presidente della Provincia di Potenza, Nicola Valluzzi,  interverranno Paride Leporace (Lucania Film Commission), Don Armando Zappolini (coordinamento nazionale comunità accoglienza), Giacomo Martini (storico e critico cinematografico). Coordineranno l’incontro i dirigenti scolastici delle scuole coinvolte, Domenico Gravante e Vincenzo Vasti.

Largo spazio sarà dato agli studenti che, durante le settimane precedenti l’incontro, hanno conosciuto e amato la storia di Peppino, soprattutto grazie al film di Marco Tullio Giordana “I cento passi”(Italia, 2000).  Proprio gli studenti dell’ITIS presenteranno l’ e-book “I nostri cento passi”, lavoro interdisciplinare sulla legalità e sulla forza della parola, realizzato utilizzando diversi linguaggi (dalla musica all’arte, dal cinema alla letteratura).

L’incontro a suola si concluderà con un omaggio musicale a Peppino da parte di alcuni studenti. Gli intervenuti si dirigeranno successivamente presso la Torre normanna di Picerno per inaugurare la mostra fotografica “Immagini dai set cinematografici”( materiali dell’archivio del premio “Clic Ciak di Cesena).

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*