FEDERANISAP: FLOVILLA ELETTO VICE PRESIDENTE NAZIONALE

Il dott. Antonio Flovilla, già presidente regionale Anisap Basilicata, è stato eletto vice presidente nazionale Feder ANISAP, la Federazione di Associazioni Regionali che tutelano e coordinano un totale di circa 1.200 Strutture Sanitarie Ambulatoriali private e/o accreditate con il SSN (Servizio Sanitario Nazionale) ed operano per la tutela della salute,  erogando prestazioni specialistiche, diagnostiche e riabilitative.

Presidente è stato eletto il dott. Mauro Podestìo; compongono inoltre l’Ufficio di Presidenza i dott. Walter Rufini e Edoardo Macino.

Il nuovo assetto dirigenziale – precisa Flovilla – nasce dalla volontà del Consiglio Nazionale Feder Anisap di avere una guida capace di coniugare esperienza, lungimiranza e concretezza necessaria per far fronte alle difficoltà sempre crescenti nella sanità ove incidono maggiormente le ristrettezze economiche.  

Nel settore dell’Ambulatorietà privata, in cui operano migliaia di strutture e specialisti, Feder ANISAP, con tutte le associazioni regionali federate – si legge in una nota – è riuscita a formare in oltre trent’anni di attività un polo associativo che si è sviluppato sulla base di programmi coincidenti con gli interessi dei cittadini assistiti.

La qualità e la diversificazione delle prestazioni offerte, l’efficienza, l’affidabilità e l’economicità dei servizi prestati, hanno reso nel tempo Feder ANISAP, la “RAPPRESENTANZA NAZIONALE” delle Strutture ambulatoriali private, in grado di anticipare i profondi mutamenti intervenuti nella Sanità italiana.

Feder ANISAP, che gestisce Strutture piccole, medie e grandi che operano per la tutela della salute, perfettamente rispondenti alle indicazioni della sanità moderna, ha adottato  certificazione di qualità, sistemi innovativi di organizzazione, “Carta dei Servizi”, e  promuove servizi di informazione nonchè formazione continua del personale.

Il sistema privato accreditato – sottolinea ancora Flovilla – non è solo complementare a quello pubblico, ma è uni vero stimolo pluralistico capace di generare contributo concreto e qualificato all’offerta complessiva che garantisce di salute alla nostra popolazione. Il valore della Sanità privata accreditata è sicuramente noto. Le migliaia di strutture private accreditate sparse in tutto il paese svolgono un ruolo di primo piano nel servizio pubblico costruendo una vera e propria rete di servizi alla persona che, unitamente alle strutture pubbliche a diretta gestione, realizza un modello italiano di eccellente qualità invidiatoci a livello internazionale. Negli anni, la cosiddetta sanità privata, intesa come tale per la gestione privatistica, ma che in realtà svolge un servizio pubblico – aggiunge Flovilla – è andata ad affinarsi orientandosi sempre più all’integrazione in chiave sussidiaria agli enti pubblici operanti in ambito sanitario; ha ottimizzato le proprie strutture e perfezionato le tecnologie per stare al passo con le moderne acquisizioni scientifiche oltre a profondere impegno in vari ambiti di ricerca producendo anno dopo anno un patrimonio di innovazione scientifica e tecnologica che va ad ottimizzare i servizi alla persona.

Di qui – conclude il vice presidente nazionale Federanisap – l’impegno a rafforzare la federazione di categoria e rilanciarne l’attività ancora più rilevante nell’attuale fase che vivono i sistemi nazionali e regionali della sanità alle prese con la gestione dei nuovi Lea (Livelli essenziali di assistenza), di tagli di spesa e riordino delle strutture pubbliche. Noi continueremo ad operare per migliorare, con un servizio più veloce e capillare, l’equilibrio tra il Servizio Sanitario Nazionale pubblico e quello privato, al fine di trasformare la figura dello “Stato Italiano” in garante che, anziché gestire l’offerta dei Servizi, eserciti il proprio ruolo a tutela della salute collettiva, controllandone l’efficienza, l’efficacia e l’economicità.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*