L’avvocato Luisa Rubino replica all’amministratore delegato Trotta Bus Services S.p.a.

2016-09-18 12.39.04Con una nota del 20 settembre 2016, l’amministratore delegato Trotta Bus Services S.p.a. interviene in seguito alle segnalazioni di Rete Sociale Attiva Basilicata sulla scarsa qualità del servizio di trasporto pubblico della città di Potenza.

Dette enunciazioni, seppure ammettono il verificarsi di “anomalie” sul servizio di trasporto pubblico tali, del resto, da determinare le formali scuse dell’azienda all’utenza e ed il pronto montaggio Gps sui bus, necessitano di una doverosa precisazione, soprattutto in relazione alla natura  giuridica dell’associazione dei consumatori.

Rete Sociale Attiva, istituita alla sua nascita dal S.i.n.a.l.p., è una Associazione indipendente per la difesa e l’orientamento dei Consumatori, dei Risparmiatori, Utenti, Famiglie e dei Malati, regolata in via esclusiva dal proprio Statuto, dagli artt. 36 e segg. del Codice Civile, nonché dagli art. 2 e 18 della Carta Costituzionale.
L’Associazione, quindi, è autonoma ed ha come scopo esclusivo la tutela, con le forme e le modalità previste dalla legge, dei diritti fondamentali dell’individuo. A titolo indicativo e non esaustivo, l’attività di tutela opera con riferimento al diritto: alla difesa degli interessi dinnanzi l’Autorità Giudiziaria ordinaria, Amministrativa o Organismi di diritto internazionale; all’erogazione di servizi pubblici secondo standard di qualità ed efficienza; alla salute, alla sicurezza, all’istruzione e alla formazione professionale; alla qualità dei prodotti e dei servizi; a ricevere un’adeguata educazione per un consumo consapevole; di essere rappresentati;  ad un equo ristoro dei danni subiti; alla correttezza, trasparenza ed equità nei rapporti contrattuali.

Nello svolgimento del proprio ruolo, Rete Sociale Attiva ascolta, assiste e monitora le necessità dell’utenza.

Pertanto, se la Società Trotta intende avviare polemiche non costruttive deve cercare altri interlocutori! Noi crediamo nella forza propositiva delle associazioni, dei comitati, delle voci concrete e partecipate della cittadinanza e, soprattutto, di chi fa il proprio dovere senza se e senza ma e senza allusioni strumentali.

Riteniamo, altresì, necessario che l’amministrazione comunale e la Società Trotta, ciascuno secondo le proprie competenze, considerino le segnalazioni come un atto di collaborazione e non solo come la denuncia di una problematica. Solamente con un approccio costruttivo e responsabile, le segnalazioni dei cittadini possono divenire uno strumento efficace per eliminare disservizi e migliorare la propria organizzazione.

Rete Sociale Attiva, in  ossequio al proprio scopo statutario, continuerà il proprio impegno alla ricerca di una soluzione condivisa nell’interesse primario della cittadinanza.

Avv. Luisa Rubino

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*