Policoro, Giordano (Ugl): “Per il P.O. si rischiano allarmismi inutili”

UGL

“Vigilare, senza inutili allarmismi”. E’ questa la posizione espressa dal segretario provinciale dell’Ugl di Matera, Pino Giordano in merito alla conferenza stampa che si tiene domani nell’aula consiliare di Policoro. Secondo Giordano, “tutti gli attori sociali, e sarà certamente in primis l’Ugl, devono costantemente monitorare le azioni che la Regione Basilicata e la Asm pongono in essere sul piano gestionale. Ma -precisa Giordano- valutando le azioni e non abbaiando genericamente alla luna. Ad oggi, pur non potendosi esprimere un giudizio di completa condivisione, le misure adottate dall’Asm suggerirrebbero un atteggiamento di maggior equilibrio. Non si può dimenticare – aggiunge il segretario Ugl – che la Asm a Policoro ha messo in sicurezza il percorso nascita ed incrementato le sedute operatorie, mentre su nostra insistenza e capillare verifica, registriamo e ci giungono notizie operative che si sta lavorando ad un ampliamento della rianimazione e al miglioramento logistico della chemioterapia antiblastica. Senza dimenticare che da alcune settimane è ripartito il servizio di litotrissia ossea. Se stiamo ai dati concreti -conclude Giordano – oggi l’allarme su Policoro è esagerato perché l’ospedale  è oggettivamente proiettato su una dimensione strategica territoriale. Naturalmente l’Ugl rimarrà vigile controllore di ogni atto di Regione e Asm perché ciò che è nei fatti non venga in nessun modo ostacolato. Vogliamo precisare e senza nasconderci che, l’Ugl è stata la prima da anni nell’alzare la voce a difesa dell’ospedale e con ciò non significa che non ribadiamo che il presidio ospedaliero per il suo notevole incremento d’utenza, non può essere messo in condizione di operare con enormi difficoltà a causa del personale medico, paramedico che scarseggia e mette nelle condizioni il personale di lavorare con enormi sacrifici ed abnegazione: queste sono difficoltà di personale che saranno valutate a parte e che andranno sicuramente garantite. L’Ugl – conclude Giordano – ha difeso, difende e difenderà con forza l’operato dell’ospedale perché offre un servizio prezioso alla popolazione oltre a garantire posti di lavoro in periferia e plaude alla tenacia dell’azione dirigenziale del D.G. dell’Asm, dott. Quinto il quale ha sempre sostenuto che l’ospedale di Policoro non chiuderà”.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*