SEI STUDENTE DISABILE DI MATERA? ARRANGIATI!

5stelle materaMatera è tornata “Vergogna nazionale”: non riesce a trovare fondi per la gestione degli studenti disabili, con tutti gli sprechi che fanno. Altro che capitale europea della cultura: è la capitale europea dello scandalo!!! Se fossimo un Paese normale, il titolo di Capitale europea della Cultura andrebbe già tolto, dopo la lettera di quattro righe inviata dal Comune ai genitori di studenti disabili. Tanto finora, questo titolo, ha partorito solamente gli stipendi per il presidente della Fondazione e per gli altri 2 amministratori scelti probabilmente come da “manuale Cencelli”.
Fare cassa togliendo servizi ai disabili è “umanamente abominevole” e non solo perché il diritto al trasporto scolastico dei ragazzi disabili per la scuola dell’obbligo è previsto per legge e «spetta ai Comuni garantire il trasporto per tutti i gradi inferiori di istruzione, scuola dell’infanzia inclusa». Ma in quanto si è scelto di togliere ai bisognosi e contestualmente, di continuare a tutelare le spese clientelari e gli sprechi che il Comune di Matera si guarda bene dal cancellare.  Altrimenti salta il tappo dei patti stabiliti fra le fazioni dei partiti! Il Comune di Matera che toglie ai disabili, è lo stesso che ha ricevuto una bocciatura dal TAR Basilicata per l’aumento della Tasi, anche qui si è agito per non aggredire il vero spreco o per non turbare favori già concessi; ad esempio richiedendo un equo compenso per la concessione di spazi pubblici per eventi a pagamento, o tagliando premi a dirigenti e appartenenti alla classe politica locale, che riteniamo percepiscano compensi già più che adeguati, o magari riducendo il numero degli assessori, considerato che c’è aria di “rimpasto”, dirottando quelle somme sulle fasce più deboli. O riducendo consulenze esterne, servizi esternalizzati, spese di viaggi, costi e sprechi interni della macchina, a partire dai software non “open source”. Volendo, se non sa come uscirsene per tutte le pressioni interne che riceve, il sindaco De Ruggieri può anche mantenere gli impegni presi in campagna elettorale quando dichiaro’, in un pubblico comizio, che avrebbe destinato metà del suo stipendio per il sociale: quale occasione migliore di questa, signor sindaco, per dimostrare che quello non era soltanto uno slogan?

Antonio Materdomini M5S Matera

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*