PISTICCI: i lavoratori in mobilità domani 29 giugno incontrano il sindaco Verri

In occasione dell’incontro convocato dal neosindaco di Pisticci, Avv. Viviana Verri, abbiamo appreso con sconcerto la volontà dell’Amministrazione Comunale di non volersi fare carico dell’integrazione dell’indennità di mobilità dei 18 lavoratori in mobilità che da due anni prestano la propria opera alle dipendenze dell’Ufficio Tecnico Comunale. Nel corso dello stesso incontro è stato chiesto ai lavoratori di continuare a prestare la propria opera senza nessun esborso da parte Comune. Nel ricordare che la quota a carico del Comune ammonta a circa 500 euro mensile per lavoratore che va ad integrare l’indennità di mobilità erogata dalla Regione (700 euro circa), i lavoratori esprimono la loro amarezza e rimarcano quanto la loro opera sia stata utile per i tanti interventi effettuati. Il miglior riconoscimento in tal senso è stato riconosciuto dall’amministrazione comunale uscente che si è sempre impegnata e reperire le risorse per garantire alla comunità l’opera dei lavoratori in mobilità. In un momento di perdurante crisi occupazionale auspichiamo che il Sindaco Viviana Verri possa trovare la soluzione che consenta la continuità lavorativa di noi lavoratori e che nel prossimo incontro convocato mercoledì 29 giugno p.v. ci possa comunicare notizie in tal senso. È evidente che in caso contrario non potremo dare la nostra disponibilità a lavorare gratis in quanto ci sentiamo impegnati a garantire alle nostre famiglie il reddito minimo per un’esistenza dignitosa.

Pisticci 28 giugno

I lavoratori in mobilità
del Comune di Pisticci




Commenta per primo

Rispondi