CONSIGLIO COMUNALE RIUNITO IN SECONDA CONVOCAZIONE

Si è tenuta ieri nella sala consiliare della Provincia la seduta del consiglio comunale in seconda convocazione.

Il punto 1 all’ordine del giorno: (Art. 39, n. 3, della Legge Regionale 4 marzo 2016, n. 5. Individuazione degli immobili esclusi dalle disposizioni del presente articolo) ha registrato la presentazione di un emendamento firmato da alcuni consiglieri di maggioranza che riporta: “In riferimento alla legge regionale n.5 del 4 marzo 2016 all’articolo 39, che individua gli immobili per i quali il mutamento di destinazione d’uso turistico alberghiero non è consentito, si chiede di inserire in tale elenco e nella relativa planimetria allegata, l’edificio di piazza S. Francesco, sede della Bper di Matera, partecipe del valore storico testimoniale posto alla base della valutazione operata nella proposta”.
L’emendamento è stato approvato con 19 SI.
La delibera del punto 1 (Art. 39, n. 3, della Legge Regionale 4 marzo 2016, n. 5. Individuazione degli immobili esclusi dalle disposizioni del presente articolo) è stata approvata sempre con 19 SI. La minoranza ha lasciato l’aula insieme al capogruppo del Movimento 5 Stelle e ai consiglieri Angelo Cotugno e Carlo Antezza.
Il punto 2 all’ordine del giorno (Mozione di indirizzo a firma di diversi consiglieri avente per oggetto: Avviato l’iter amministrativo per un nuovo impianto per lo stoccaggio o trattamento di rifiuti urbani in località La Martella) è stato approvato con 22 SI. La minoranza ha lasciato l’aula.
Il punto 3 all’ordine del giorno (Adesione all’Ente di Governo per i rifiuti e le Risorse Idriche della Basilicata (E.G.R.I.B.) è stato approvato con 25 SI e il voto contrario del capogruppo del Movimento 5 Stelle, Antonio Materdomini.
Il punto 4 all’ordine del giorno (Costituzione Osservatorio Ambientale del Comune di Matera) ha registrato la presentazione di un emendamento da parte dei consiglieri di centrosinistra e del Movimento 5 Stelle che riporta: “L’organismo consultivo deve essere costituito da associazioni riconosciute solo a livello nazionale secondo i criteri di legge. Limitare la partecipazione dei componenti istituzionali del Comune di Matera ai seguenti soggetti:1: Assessore pro-tempore, 2: Due consiglieri di maggioranza; 3: due consiglieri di minoranza.
L’emendamento è stato respinto con 14 NO e 11 SI
La delibera del punto 4: (Costituzione Osservatorio Ambientale del Comune di Matera): ha registrato 18 SI. La minoranza ha lasciato l’aula.
Il punto 5 all’ordine del giorno: (Peep di Via Gravina. Lotto B2. Cooperativa Edilizia “Orchidea Rossa”. Cessione volontaria di servitù a favore del Comune) è stato approvato con 19 SI e 3 ASTENUTI.
Il punto 6 all’ordine del giorno: (Compensazione aree Peep di Serra Rifusa tra Comune di Matera e Cooperativa edilizia “Venezia”) è stato approvato all’unanimità
Il punto 7 all’ordine del giorno (Regolamento per l’istituzione del garante dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza del Comune di Matera) è stato approvato all’unanimità.
Nel corso della seduta ampio è stato il dibattito che ha coinvolto consiglieri di maggioranza e opposizione.




Commenta per primo

Rispondi