CORTOMETRAGGI, PREMIO A REGISTA LUCANO GIUSEPPE MARCO ALBANO

Il regista lucano Giuseppe Marco Albano riceve la medaglia d’oro dei César a “Les Nuits en Or”. Giuseppe Marco Albano ha rappresentato l’Italia del cortometraggio per l’evento Internazionale “Les Nuits en Or” organizzato dall’Académie César du Cinéma in collaborazione con Renault, sotto l’alto patronato dell’UNESCO, viaggiando per 10 giorni tra Parigi, Roma e Atene insieme ad altri giovani registi rappresentanti di tutti i Paesi del Mondo: Italia, Stati Uniti, Canada, Messico, India, Svizzera, Francia, Germania, Norvegia, Ungheria, Sud Africa, Korea del Sud, Portogallo, Spagna, Inghilterra, Québec, e tante altri Paesi, ognuno rappresentato da un giovane regista vincitore del Premio più prestigioso del proprio Paese. Giuseppe Marco Albano ha rappresentato l’Italia portando alto il nome dell’Accademia dei David di Donatello, con il suo cortometraggio dal titolo “Thriller” (David di Donatello 2015), ricevendo il 13 Giugno 2016 presso L’UNESCO la medaglia d’oro dei César direttamente dalle mani della grande attrice Italiana Claudia Cardinale. I 33 migliori cortometraggi dell’anno premiati dalle Accademie di Cinema internazionali, tra cui quella degli Oscar, dei David di Donatello, dei César, dei BAFTA, dei Goya e molte altre Accademie di tutto il Mondo. Chi non ha mai sognato di incontrare Jane Campion, Lars Von Trier o David Lynch ai loro inizi, quando nessuno immaginava la carriera che li aspettava? Anche quest’anno Roma è una delle dieci Accademie di Cinema che ospiteranno il Panorama, insieme a Bruxelles, Lussemburgo, Madrid, Stoccolma, Lisbona, Atene, Vienna, Montréal e Parigi. Il Panorama, che rappresenta il meglio della produzione mondiale, farà tappa giovedì 8, venerdì 9 e sabato 10 giugno alla Casa del Cinema, con proiezioni a ingresso libero. Tutti i registi, ospitati a Roma dall’Accademia, saluteranno il pubblico prima delle proiezioni di venerdì 9 giugno alle 20. Animazione, documentario e finzione: i cortometraggi delle Notti d’oro ci parlano, ci emozionano, ci divertono e ci invitano all’evasione. Un viaggio cinematografico alla scoperta dei registi di domani e degli sguardi che essi portano sul mondo che ci circonda.




Commenta per primo

Rispondi