FERROVIA. IL SINDACO HA SCRITTO AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO RENZI

“Le dichiarazioni del Presidente del Consiglio sull’isolamento storico della città di Matera, non devono sollecitare posizioni alternative o, peggio, di ordinaria polemica”. Lo spiega il sindaco Raffaello de Ruggieri commentando la lettera che il primo cittadino di Matera ha inviato al Premier. “Le parole del Presidente del Consiglio vanno pesate per la loro autorevolezza né possono essere svilite da scorciatoie di quanti ritengono inutile il collegamento di Matera delle Ferrovie dello Stato, accontentandosi della tratta Fal, Bari-Matera. Infatti – prosegue il sindaco – questo percorso non garantisce il collegamento con Ferrandina, nodo strategico della rete ferroviaria, nazionale, interregionale e regionale nonché la movimentazione delle merci. Come ha affermato il Presidente Renzi, nel Mezzogiorno vanno terminate tutte le opere rimaste incompiute e che hanno richiesto costosi investimenti pubblici. La tratta ferrata Ferrandina-Matera è una delle più emblematiche incompiute d’Italia e, quindi, merita la concreta attenzione del Governo centrale. Cofonrtato, dunque, dalla autorevole iniziativa governativa, a nome della comunità territoriale che rappresento ho proposto al Premier una riunione operativa con cui affrontare la soluzione dell’annoso problema della debole accessibilità alla città di Matera, che nel 2019 rappresenterà l’Italia quale Capitale europea della Cultura. Su tale livello di impegno, di responsabilità e di tensione politica – conclude il sindaco – tutta la comunità materana deve sentirsi coinvolta perché una così strategica questione possa trovare una immediata e corretta definizione e soluzione. Infatti questo percorso non garantisce il collegamento con Ferrandina”.




Commenta per primo

Rispondi