PISTICCI. Bando “Mensa Scolastica”, il candidato sindaco Andrea Badursi replica a Di Trani, sindaco uscente e ricandidato.

“Fra l’offerta economicamente più vantaggiosa e quella qualitativamente migliore continuiamo a preferire la seconda”, così Andrea Badursi (PD) replica alla nota del sindaco Vito Di Trani (Forum Democratico) sulla disputa che riguarda il bando “Mensa scolastica”. Badursi aggiunge: “La nostra richiesta è chiara: vogliamo che gli alunni che frequentano le mense a tavola trovino prodotti lucani – latticini, pane, frutta, verdura, olio ecc.. – di qualità certificata. Riteniamo che l’offerta più vantaggiosa in questo caso sia quella di un menù genuino che abbia alla base solo prodotti di cui conosciamo la provenienza. E’ chiaro inoltre che acquistare prodotti ‘nostrani’ significa in molti casi realizzare il ‘chilometro zero’, quindi abbattere costi e privilegiare i produttori della Basilicata. Tutte queste ragioni ci inducono a chiedere che il bando sia ritirato o comunque revisionato”. Badursi ha concluso: “Si tratta di sfumature che sfuggono al sindaco Di Trani, tuttavia mi viene difficile pensare che il sindaco fra i prodotti di quella che è anche la sua terra e altri provenienti da altre aree geografiche non scelga i primi. Ecco, adotti lo stesso criterio anche quando si tratta di decidere per gli altri. In questo caso alunni, insegnanti e personale scolastico che beneficia del servizio mensa nelle scuole di Pisticci e Marconia”.




Commenta per primo

Rispondi