OASI LIPU GRAVINA DI LATERZA- Stipula Convenzione

Questa mattina nel Salone della Provincia, il Comune di Laterza, la Provincia di Taranto e la LIPU (Lega Italiana Protezione Uccelli) hanno sottoscritto la nuova convenzione per la gestione dell’Oasi di Protezione della Gravina di Laterza all’interno del Parco Regionale “Terra delle Gravine”. Le attività oggetto della convenzione sono le azioni e gli interventi di tutela e valorizzazione dell’Oasi, con particolare riferimento alle specie animali e vegetali, con il monitoraggio delle specie più importanti dal punto di vista conservazionistico, la progettazione, la promozione e lo svolgimento di ricerche, studi e monitoraggi floro-faunistici. E’ il frutto di un lungo lavoro che punta alla conservazione e alla promozione della nostra preziosa e spettacolare gravina che nel suo lungo tracciato (oltre 12 km.) comprende “il chilometro più biodiverso d’Europa”. I rapporti tra l’Ente comunale, Provinciale e Lipu risalgono al 1999 ed in questi anni sono state attivate significative forme di collaborazioni con diversi Enti e con la Regione Puglia per interventi di tutela e conservazione della bio-diversità, in particolare per la reintroduzione di esemplari del Capovaccaio , (operazione Laerte 2004/2012) uccello che proprio in questi giorni solca il cielo sulla gravina di Laterza. La convenzione sottoscritta oggi avrà validità di due anni e prevede una nuova forma di collaborazione con le associazioni locali e con gli altri partner del territorio, lo IAT –Informazione e Accoglienza Turistica – ed il CEA- Centro di Educazione Ambientale – istituiti dal Comune di Laterza in questi ultimi anni per lo sviluppo di un turismo eco-sostenibile.




Commenta per primo

Rispondi