Concorso di idee “Impresa Giovane”, il 3 maggio la premiazione

Si svolgerà martedì 3 maggio alle ore 10,00 presso l’aula magna dell’IIS “G.B. Pentasuglia” sita in Via E. Mattei a Matera la premiazione del concorso di idee imprenditoriali denominato “Impresa Giovane” e rivolto alle ultime classi delle scuole secondarie superiori della provincia. Con l’obiettivo di creare un ponte efficace tra mondo della scuola e mondo del lavoro il Gruppo Giovani Imprenditori di Confapi Matera ha ideato questa iniziativa al fine di instaurare un rapporto con le nuove generazioni e potenziali imprenditori di domani. L’iniziativa promossa alla fine dello scorso anno ha visto la partecipazione dei componenti del consiglio direttivo dei Giovani Imprenditori a numerose assemblee presso vari istituti scolastici di scuola media superiore. L’occasione è stata proficua in quanto ha consentito agli studenti di venire a conoscenza delle realtà imprenditoriali presenti sul territorio che sono guidate e gestite da giovani che hanno scelto di scommettere su se stessi e di farlo nella propria terra di origine. Il bando è scaduto lo scorso 31 marzo; sono stati 23 i progetti presentati provenienti da 10 Istituti scolastici differenti e circa 100 gli studenti coinvolti. La commissione di valutazione, composta da alcuni componenti il Gruppo Giovani Imprenditori, ha completato il suo iter individuando i progetti migliori che riceveranno in premio un voucher/borsa di studio dell’importo rispettivamente di euro 2000 al primo, euro 1000 al secondo e euro 500 al terzo classificato.
L’evento, afferma il presidente dei Giovani Imprenditori di Confapi Matera Francesco Ramundo, sarà un’ulteriore occasione per discutere con gli studenti e gli operatori della scuola delle problematiche legate al rapporto fra mondo dell’economia e mondo della scuola, con la consapevolezza che tale dialogo sia condizione necessaria e indispensabile per garantire un futuro migliore alle nuove generazioni, in linea con i principi della riforma denominata della “buona scuola”.

Commenta per primo

Rispondi