UDU BASILICATA contro il Corteo di Lotta Studentesca a Matera

Serve a poco soffermare l’attenzione su quanto sia irrituale ed inopportuno che la festa dei lavoratori, del I Maggio, venga ricordata come la data di riferimento nazionale per movimenti pseudo studenteschi, o sedicenti tali, di chiaro riferimento fascista. Matera non è mai stata, non è e mai sarà una fucina delle destre giovanili e pertanto ogni passo compiuto nel voler svolgere il corteo è pura strumentalizzazione politica, nella speranza di voler avere un articolo di giornale o qualche servizio televisivo per qualche giorno. La cosa più grave è il voler a tutti i costi nascondere la propria natura, sotto il tema del lavoro, di nobili principi, ma che tranne la loro propaganda populista non vede nessun impegno concreto, ne a livello locale ne tantomeno nazionale, fino a prova contraria. La Prefettura e la Questura di Treviso hanno bloccato la medesima iniziativa, che avrebbe dovuto raccogliere i gruppi del centro nord, e questa è la medesima richiesta che rivolgiamo agli amministratori locali, chiedendo di non concedere alcuna occupazione del suolo pubblico per concerti o banchetti e chiedendo alla Questura e alla Prefettura di Matera, di non permettere che nella nostra città venga segnato un punto di non ritorno. Matera Capitale della Cultura Europea è anche questo …. bloccare iniziative di chiara apologia fascista, che è reato!.

Omnia munda mundis!

Commenta per primo

Rispondi