TURISMO E SALUTE: GUARDIA MEDICA TURISTICA NELLA CITTA’ DEI SASSI

Riunione operativa con il Direttore del 118 Colarusso ed i responsabili aziendali dell’Emergenza Urgenza Il Dg Quinto:” l’assistenza medica lì dove serve, nel cuore della città”.

Una guardia medica H24 nel centro storico di Matera per fronteggiare l’afflusso turistico estivo e non solo. È ormai in dirittura d’arrivo la sperimentazione che la ASM si appresta ad avviare dal 1 giugno nel centro storico, a ridosso dei Sassi, per offrire un ulteriore servizio alle migliaia di turisti che affollano la città. Oggi il Direttore Generale della Asm Pietro Quinto ha tenuto l’ultima riunione operativa per la definitiva individuazione della sede della guardia medica e la messa a punto degli ultimi dettagli, con il Direttore del 118 Deodoro Colarusso, il responsabile aziendale del Dipartimento di emergenza urgenza, Domenico Adduci, il direttore del Dipartimento Ospedale Territorio
Gaetano Annese, il coordinatore delle attività sanitarie territoriali, Vito Cilla, il responsabile della gestione dei medici di medicina generale Giuseppe Taratufolo, il Direttore del Pronto Soccorso di Matera Carmine Sinno.
L’obiettivo è assicurare nel periodo estivo continuativamente e nei fine settimana la presenza di un ulterriore medico nel centro della città. Ciò perché le due ambulanze del 118 previste dalla legge regionale ed operative a Matera, in talune circostanze potrebbero, per precedenti e magari più
urgenti interventi o per obiettive avverse condizioni di traffico, non raggiungere tempestivamente l’utente bisognoso di cure. Né sarebbe ipotizzabile prevedere una terza ambulanza del 118 perché, causa impiego non infrequente dell’eventuale ulteriore ambulanza, il centro città ed i Sassi si troverebbero nella non remota possibilità di rimanere comunque sguarniti
in caso di necessità. Per cui la guardia medica fissa appare -a giudizio dei professionisti dell’emergenza- la soluzione al momento ideale. Asm e 118 hanno perciò stabilito la seguente organizzazione sperimentale, la quale potrebbe essere ulteriormente implementata qualora se ne ravvisasse la necessità: dal 1 giugno al 31 agosto 2016 (in un locale in zona molto centrale che sarà individuato nelle prossime ore) sarà attivata una guardia medica turistica sulle 24 ore. A settembre la presenza del medico sarà garantita tutti i giorni dalle 10 alle 22, mentre nei mesi di ottobre e novembre la guardia sarà operativa nei giorni festivi e prefestivi. Con
l’approssimarsi delle festività di fine anno, dunque dall’8 dicembre e sino all’8 gennaio 2017, il servizo di guardia sarà nuovamente potenziato ed assicurato sulle 24 ore.
“Con questa sperimentazione -afferma il Direttore Generale Pietro Quinto- raggiungeremo due obiettivi: il primo non distogliere le due ambulanze del 118 dalla rete regionale dell’emergenza, il secondo e più importante per quanto riguarda la città dei Sassi, integrare la rete dell’emergenza
istituendo un punto di intervento con medico lì proprio dove serve, nel posto più vicino ai turisti. Dove cioè maggiore e più significativa è la presenza e l’assembramento di persone nelle ore in cui frotte di turisti sciamano fra i Sassi ed il centro storico”. Allo studio anche la possibilità, da valutare insieme al Comune di Matera, di coinvolgere il mondo dell’associazionismo locale, sia per valorizzare
sensibilità e professionalità presenti nel mondo del volontariato, sia per integrare il sistema complessivo dell'”offerta” sanitaria.

Commenta per primo

Rispondi