Presentazione del nuovo indicatore del Benessere equo e sostenibile della Provincia di Potenza

Concluderà i lavori il presidente dell’Istat Giorgio Alleva
Venerdì 15 aprile 2016 sarà presentato a Potenza il progetto Bes-Benessere equo e sostenibile con un evento-dibattito che si terrà nella sala Consiglio della Provincia di Potenza, in piazza Mario Pagano, a partire dalle ore 9.00. Concluderà i lavori, unitamente al presidente della Giunta della Regione Basilicata Marcello Pittella, il presidente dell’Istat Giorgio Alleva. “Per la prima volta – ha dichiarato il presidente della Provincia di Potenza Nicola Valluzzi – il progetto Bes (Benessere equo e sostenibile) viene presentato ai sindaci, agli operatori economici e alle parti sociali dei territori in cui è stato elaborato, naturali destinatari dei risultati di uno studio che coinvolge parametri ed indicatori nuovi, utili a fotografare le dimensioni sociali ed ambientali del benessere, della diseguaglianza e della sostenibilità”. La Provincia di Potenza aderisce dal 2013 al progetto Bes delle province, promosso insieme ad altri 24 Enti di area vasta (5 dei quali sono nel frattempo diventati “Città metropolitane”) e realizzato in collaborazione con l’Istat e il Cuspi (Coordinamento degli uffici di statistica delle province italiane). Il progetto nasce e si sviluppa in continuità con l’iniziativa nazionale dell’Istat e del Cnel per definire misure statistiche in grado di valutare il progresso sociale, tenendo conto non solo dei parametri economici. Il rapporto 2015 de “Il Benessere Equo e Sostenibile delle Province ” si compone di 25 fascicoli territoriali e si completa con una analisi di quadro nazionale. I rapporti provinciali hanno l’obiettivo principale di suscitare il dibattito, in particolare a livello locale, non solo sullo stato e sulle caratteristiche del Bes del territorio, ma anche sulla rilevanza e sulla pertinenza delle misure statistiche
proposte e su quelle più utili per descrivere e comprendere le
caratteristiche e l’evoluzione nel tempo del progresso sociale delle comunità locali. Nel 2015, per la misura delle condizioni di benessere socio-economico a livello provinciale, sono stati calcolati e analizzati 82 indicatori riferiti a 11 diverse dimensioni: salute, istruzione e formazione, lavoro e conciliazione dei tempi di vita, benessere economico,
relazioni sociali, politica e istituzioni, sicurezza, paesaggio e
patrimonio culturale, ambiente, ricerca e innovazione e, infine, qualità dei servizi. La comparazione con i livelli regionale e nazionale consente di tracciare, dimensione per dimensione, il profilo di Bes del territorio.




Commenta per primo

Rispondi