PISTICCI: I 101 ANNI DI ANDREA DE NITTIS

PISTICCI. Ci aveva dato appuntamento un anno fa ed è stato di parola. Nonno Andrea De Nittis, lunedì 4 aprile 2016 ha festeggiasto i 101 anni della sua veneranda età, che riesce ancora a gestire in modo razionale. Spesso infatti si fa accompagnaredal barbiere e, puntualmente il primo d’ogni mese,si reca in banca per riscuotere la sua pensione.Lo scorso anno,ricordiamo in occasione del giorno speciale del “centenario” fu festeggiato alla grande insieme ai suoi nipoti,amici e conoscenti e al Sindaco Vito Di Trani che gli offrì una grande torta e una targa ricordo che lui tiene sempre in mostra.Quì a Pisticci, in media all’anno, almeno tre centenari, fanno diel nostro centro, sempre più, il paese degli ultrasecolari. Negli ultimi tempi infatti,diversi vecchietti, pardon “anziani” hanno festeggiato le tre cifre di età, mentre altri si apprestano a farlo. Andrea De Nittis,appunto uno degli oltre 17 mila ultra secolari italiani,era nato appunto il 4 aprile 1915,giorno di Pasqua di quell’anno. Secondo di cinque figli (quattro maschi e una femmina,tutti deceduti) sin da giovane si è sempre dedicato ai lavori agricoli,lavorando fino a oltre 80 anni di età.Tante le località dello agro della campagna pisticcese dove ha prestato la sua incessante opera in varie masserie, anche come uomo di fiducia. In una di queste,lui ancora ricorda l’eccidio di una intera famiglia ad opera di un bandito dell’epoca,Domenico Groppo.Coniugato con la compaesana Donatella Di Tursi venuta a mancare nel dicembre del 2005, ora vive nella sua casa a primo piano di via Giannatonio del rione Piro.Nel 1935 fu militare di leva a Trieste, città di cui serba bei ricordi.Dopo il congedo,con lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale,fu richiamato alle armi ed impiegato sui fronti di Albania e Grecia.Proprio nei Balcani,unitamente ad altri 18 soldati tutti di Pisticci, chiese la grazia della salvezza alla Madonna e come ringraziamento quello di far dipingere un quadro ricordo di un’azione di guerra da dedicare appunto alla Vergine.Di queli militari,solo De Nittis è ancora in vita, e il quadro è tuttora affisso nella chiesa di Sant’Antonio.Il 30 agosto del 2014,il Presidente Antonio Zaffarese dell’Associazione Anziani di Pisticci,di cui fa parte,lo premiò con una targa come socio più anziano del club. Zio Andrea,a parte ovviamente, qualche acciacco tipico dell’età, gode di buona salute,ragiona bene, è lucido,abbastanza gioviale ed ancora in grado di rievocare episodi della sua vita militare e di lavoro.Mangia di tutto,beve qualche bicchiere di vino, ed anche se accudito da una badante,gestisce bene la sua giornata. Agli auguri e felicitazioni di tutta la cittadinanza,anche quelli della “Gazzetta”. 

MICHELE SELVAGGI

Commenta per primo

Rispondi