DIFENDIAMO IL NOSTRO TERRITORIO!

DIFENDIAMO IL NOSTRO TERRITORIO!

L’ultimo scandalo del petrolio in Basilicata che coinvolge anche il Governo Nazionale dimostra come la Regione Basilicata sia stata soltanto luogo di sfruttamento e non terra da salvaguardare e valorizzare per le sue vocazioni naturali. L’attività estrattiva infatti ha portato inquinamento non solo nella Val D’Agri e nella Val Basento; ha ridotto le superfici agricole utilizzabili a colture agro-alimentari e conseguentemente ha costretto centinaia di produttori agricoli ad abbandonare i terreni. L’immagine della Lucania ridente, ricca di acque, di boschi, di pianure ad alta vocazione agricola, di spiagge basse ed accoglienti, è stata lesa da scellerate politiche di sfruttamento e trasferimento di ricchezze nelle mani di pochi. È giunto il momento di fermare la mano devastante della politica che ha favorito e favorisce l’industria petrolifera e quella chimica condannando il territorio, l’ambiente, l’agricoltura e il turismo al depauperamento con disastri ambientali ( inquinamento di corsi fluviali, terreni, ecc.), con rischi gravissimi anche per l’incolumità pubblica. Il nostro territorio ha bisogno di ben altro.

SU QUESTI TEMI

Domenica 10 aprile 2016

Alle ore 18:30

Nell’auditorium della Casa Canonica di San Giovanni Bosco Marconia

PUBBLICA ASSEMBLEA

Tavolo Verde Basilicata

Commenta per primo

Rispondi