Bolognetti: No, grazie! e Bolognetti: Ho visto cose che voi umani…

di Maurizio Bolognetti, Segretario di Radicali Lucani.

Bravi, appassionatevi alla virgola, ai puntini sospensivi, annusate l’aria inebriandovi al pensiero del sangue che potrà scorrere. No, grazie! Io faccio altro. Ho fatto altro. Ho provato a raccontare un contesto, magari ammaestrato da qualche buona lettura. Penso a Ernesto Rossi e a Leonardo Sciascia, al Pier Paolo Pasolini di Petrolio, al giudice Mario Almerighi di “Petrolio e Politica”, al Marco Pannella di “Una domenica radicale”. A volte ho provato a raccontare anch’io qualche “storia semplice”, di quelle che emergono da documenti sepolti per troppo tempo nei cassetti di qualche Ente e che, con testardaggine e determinazione, ho provato a far venir fuori invocando il diritto alla conoscenza. Segreti di pulcinella e carte secretate. Migliaia di kilometri percorsi, battendo il territorio, per ascoltare voci e storie, magari per registrare reticenze, paure e omertà. Chi di voi ricorda quando abbiamo chiesto ragione di un carteggio intercorso tra il comune di Viggiano e l’Eni? Chi ricorda che ho posto solo pochi mesi fa, con un lunghissimo sciopero della fame, la questione del catasto rifiuti? Dove sono le questioni attinenti lo Stato di diritto e il diritto a poter conoscere per deliberare?
Sto assistendo, basito, a uno stucchevole markettificio
Che facciamo? Vogliamo perdere l’ennesima occasione per costruire qualcosa di buono, partendo da quanto emerge in queste ore e che non è certo una novità per chi le cose le ha respirate, vissute, metabolizzate quotidianamente, provando a capirle, provando a proporre, invocando il rispetto della legge e del diritto e dei diritti?

No, non ci sto!

Bolognetti: Ho visto cose che voi umani…

Di Maurizio Bolognetti, Segretario di Radicali Lucani

Ho visto cose che voi umani:
pozzi costruiti a ridosso di sorgenti;
un Centro Olio edificato a ridosso di un invaso;
monitoraggi taroccati;
codici Cer geneticamente modificati;
sversamenti di greggio spacciati per melassa;
magistrati che dispongono perquisizioni a casa di chi denuncia il decadimento della qualità delle acque di invaso;
gente che prima prende soldi dall’Eni e poi…;
politici che in anni di sedicente opposizione non si accorgono dell’assenza dell’anagrafe dei siti da bonificare;
funzionari pubblici che a Viggiano tengono chiusi nei cassetti i dati sull’inquinamento;
funzionari regionali che quando gli chiedi l’accesso agli atti del pozzo Monte Alpi 9 or ti rispondono: “Signor Bolognetti…busta A, B o C”;
tutori dell’ordine che minacciano di passare all’uso delle armi contro chi è armato di telecamera;
sindaci che invocano l’intervento della forza pubblica per tappare la bocca a chi prova a raccontare un passato scomodo;
To be continued

Ma tutto questo mica è accaduto oggi

Commenta per primo

Rispondi