Tursi: la minoranza chiede che si proceda al sorteggio casuale degli scrutatori

“Per garantire maggiore uguaglianza tra i cittadini, per non discriminare nessuno e per evitare di vedere ai seggi i soliti ‘noti’, si proceda al sorteggio degli scrutatori con metodo casuale” lo chiedono i quattro consiglieri di minoranza Salvatore Caputo, Leandro Verde, Antonio Di Matteo e Maria Montesano al sindaco di Tursi Salvatore Cosma. “In vista del referendum del 17 aprile prossimo, infatti, la legge prevede che siano nominati 22 scrutatori tra quelli scritti all’albo comunale. A nostro parere gli scrutatori devono essere sorteggiati in maniera casuale tra i cittadini iscritti all’albo, disoccupati, inoccupati e studenti, garantendo le pari opportunità ed escludendo coloro i quali già hanno ricoperto questo ruolo negli ultimi cinque anni. Come minoranza abbiamo eletto la nostra rappresentante Maria Montesano in seno alla commissione proprio con l’accordo di procedere allo scrutinio, unico metodo che riteniamo imparziale e adeguato per evitare politiche clientelari di bassa lega e che la legge permette. Tutto ciò risponde ai criteri di trasparenza delle amministrazioni pubbliche. Pertanto, chiediamo in maniera ferma e perentoria che si proceda allo scrutinio, diversamente informiamo la cittadinanza che le persone che faranno gli scrutatori dovranno ringraziare i membri della commissione e l’amministrazione, così come tutti quelli che non faranno gli scrutatori”.

I consiglieri comunali
Salvatore Caputo
Leandro Verde
Antonio Di Matteo
Maria Montesano

Commenta per primo

Rispondi