INQUINAMENTO : IN PROVINCIA DI MATERA, IL CORPO FORESTALE DELLO STATO DENUNCIA QUATTRO PERSONE PER INQUINAMENTO ED ALTRE FATTISPECIE DI REATI GRAVI CONTRO L’AMBIENTE

I Comandi Stazioni Forestali di TURSI e SCANZANO JONICO, nei giorni precedenti, hanno svolto accertamenti a seguito dell’inquinamento del Torrente Pescogrosso, agro del Comune di Tursi, causato dallo scarico del Depuratore Comunale, sito nella località “ La Canala “, in agro dello stesso Comune. La presenza di inquinanti provocati dal superamento dei limiti di legge ha prodotto il danneggiamento aggravato delle acque pubbliche e l’alterazione dell’area sottoposta a vincolo Paesaggistico/Ambientale, dovuta all’anomala colorazione delle acque. Dagli accertamenti eseguiti sul posto, dall’esame delle testimonianze e dalla documentazione acquisita, si è scoperto che la corretta depurazione dei reflui fognari non era stata più garantita da oltre un mese e mezzo, a causa della rottura di un macchinario dell’impianto nonostante incaricati di pubblico servizio, i responsabili del depuratore avevano omesso di dare doverosa tempestiva notizia all’A.G. del concreto pericolo di inquinamento del corpo idrico recettore dello scarico. Seppure erano annualmente riconosciuti più di €. 200.000,00 di fondi pubblici per il funzionamento dell’impianto, nell’intero periodo, non era stata praticata la corretta depurazione.
La responsabilità del perdurante inquinamento sono stati individuate nei confronti dei legali rappresentanti e dei tecnici delle società di gestione e conduzione del depuratore comunale. Quattro persone sono state denunciate a piede libero all’A.G. per integrazione dell’ipotesi di Reato: Inquinamento, danneggiamento aggravato di acque pubbliche, omissione di atti d’ufficio da parte di incaricato di pubblico servizio e frode in pubbliche forniture. L’intervento del CORPO FORESTALE DELLO STATO rientra nell’ambito dell’attività di contrasto all’inquinamento dei corpi idrici per la tutela dell’ambiente e della salute umana.




Commenta per primo

Rispondi