Ieri, 15 Marzo, presso la Sala “La Cavallerizza” del Comune di Laterza è si è tenuto un incontro pubblico su il tema del “PUG- Piano Urbanistico Generale”.

Al tavolo il sindaco di Laterza, Gianfranco Lopane, l’Assessore all’Urbanistica, Mimma Stano, il capo settore del Servizio Urbanistica Giuseppe Clemente il progettista Nicola Fuzio e la geologa Brunella Favia. L’iter di redazione del Pug è stato ripreso con il riavvio del procedimento di predisposizione del “Documento Programmatico per la Rigenerazione Urbana – DPRU – delibera di giunta n. 11 del 25 febbraio 2016 – quale atto integrativo del precedente Documento Programmatico Preliminare (DPP), approvato in Consiglio Comunale il 27 febbraio 2006 e superato dalla linee guida successivamente dettate dalla Regione Puglia in merito alla formazione e redazione del PUG. 


Il 15 Gennaio 2016 è stata sottoscritta la convenzione d’affidamento dell’incarico a “RTP Studio Associato Fuzio ed altri” di cui l’architetto Nicola Fuzio è capogruppo, vincitore del bando pubblico emesso dal settore Urbanistico il 28 aprile 2015, dopo la risoluzione consensuale (30 aprile 2013) dell’incarico affidato al precedente progettista Ing. Tamburrino che aveva proceduto alla redazione del DPP. Pertanto, il riavvio della redazione del piano permette di riprendere un percorso iniziato nel 2006. L’incarico prevede la redazione dello strumento urbanistico generale comunale (PUG), con tutti gli elaborati collegati. Il Piano Urbanistico Generale si inserisce in una programmazione più vasta che fa di esso uno strumento strategico. Esso, infatti, si aggiunge ai piani che rendono la città “smart” e immediatamente fruibile dai cittadini. “Abbiamo avviato mesi fa l’iter di approvazione del Piano Urbanistico Generale- ha dichiarato il sindaco Lopane- partendo dal lavoro del 2006 ma integrandolo, aggiornandolo, dandogli quella “visione” di cui era privo. Stiamo costruendo un piano strategico con la città per disegnare la Laterza di domani. Lo faremo con gli strumenti che la normativa ci mette a disposizione a partire dalla rigenerazione urbana che ci permetterà di ridisegnare aree e quartieri grazie anche alle proposte che arriveranno del privato. Questo incontro plenario è il primo passo di un percorso partecipativo e condiviso a cui seguiranno subito tavoli tecnici. Il Pug completa e si integra perfettamente con la programmazione del territorio avviata anche con altri strumenti quali il piano del commercio, il piano urbano mobilità sostenibile, il piano comunale dei tratturi, il piano della protezione civile e il regolamento igienico sanitario.”
Dopo l’incontro di ieri, verranno attivati dei tavoli tecnici presso il Comune, con cadenza settimanale, aperti ai cittadini ed ai tecnici per proposte, osservazioni e suggerimenti per costruire il PUG in forma partecipata. A breve sul sito del Comune daranno disponibili gli elaborati tecnici già predisposti dallo Studio Fuzio e gli aggiornamenti che verranno eseguiti nel tempo. Alla fine dell’incontro, il sindaco ed il progettista hanno rivolto un invito alla cittadinanza a partecipare all’intera progettazione, nella consapevolezza che il PUG è un potente strumento urbanistico che riguarda tutti i cittadini dal punto di vista sociale, ambientale e di vivibilità e riguarda tutte le imprese dal punto di vista economico.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*